Connettiti con noi

News

Nainggolan: «Più personalità, non bastano i giocatori forti su carta»

Pubblicato

su

Radja Nainggolan, centrocampista rossoblù, parla ai microfoni di Sky al termine del match Cagliari-Milan. Vittoria per i rossoneri

La dea bendata non strizza gli occhi al Cagliari che, anche stasera, torna a casa amareggiato per una partita giocata con personalità solo quando i rossoblù si sono trovati in superiorità numerica. I sardi incassano la quinta sconfitta consecutiva e Radja Nainggolan, senza peli sulla lingua, commenta la partita e mette in chiaro qual è il fattore determinante che manca alla squadra guidata da Eusebio Di Francesco. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky.

LA SITUAZIONE – «Come si esce da questa situazione? Dando tutti un pochino di più. Oggi non abbiamo fatto una bruttissima partita, abbiamo fatto delle cose positive ma prendiamo gol ingenuamente. Con squadre così è difficile fare punti».

QUALCOSA IN PIÙ – «Quando i risultati sono così è normale che si inizi ad avere timore. Penso che la squadra abbia tanta qualità, gli episodi sono a sfavore, è difficile capire qual è la vera ragione. So soltanto che tutti dobbiamo dare qualcosa in più. Ci vuole personalità, non bastano i giocatori forti su carta. Bisogna dimostrare il proprio valore a ogni minuto della gara».

INTER – «Non ho rimpianti, sono contento di quello che ho dato. Ho voluto tornare a Cagliari perché volevo giocare, portare qualcosa in più a questa squadra. In caso di una loro vittoria sarei contento per loro ma io sono concentrato qua, sulla salvezza del Cagliari. Il resto non mi interessa».

CLICCA QUI PER CONTENUTI VIDEO ESCLUSIVI SUL CAGLIARI!