Connettiti con noi

Hanno Detto

Nainggolan: «Cagliari o Inter? Vi dico cosa so riguardo al mio futuro»

Pubblicato

su

Radja Nainggolan ha parlato ai microfoni di Sky Sport spiegando il rapporto avuto con Antonio Conte

Dopo gli estratti dell’intervista andata in onda nei giorni scorsi, sono arrivate nuove dichiarazioni di Radja Nainggolan ai microfoni di Sky Sport.

«Quando l’Inter ha deciso di mandarmi via mi hanno detto le cose come stavano. Ho giocato le mie carte, non ho avuto possibilità. Conte non mi ha mai detto che sarei stato un titolare, mi ha detto che dovevo allenarmi per farmi trovare pronto. Poi è discutibile il fatto che non abbia avuto 40 minuti di tempo per mettermi in gioco.  Come ho spiegato a lui non mi sono mai dovuto misurare con la concorrenza in carriera, ho sempre giocato titolare e per me è stato difficile adattarmi. Sono più giocatore da partita che da allenamento. Non avrò mai rammarico perchè mi sono state dette le cose in faccia e in maniera chiara. In nazionale invece non mi hanno mai spiegato invece il motivo del fatto che non mi chiamavano».

SUL CAGLIARI«Ritorno? Ancora non so, si sta lavorando. Potrei rimanere a Cagliari ma ci sono tante cose da limare ancora. Però ho fatto sei anni e mezzo qui, in Sardegna si vive benissimo. E’ un’isola, non sta come tutte le città grandi ma migliorano e la vita qui è molto qualitativa. Non è come il Belgio, ma mi sento a casa. A Roma son stato bene, a Milano sono stato bene sul piano extra-calcistico, però qui c’è una pace che in pochi posti si può trovare. Cerco sempre di dare il massimo di me stesso, anche se non so dove sarà il mio futuro. Se sarà a Cagliari darò il massimo per il Cagliari, se sarà all’Inter visto che sono ancora un giocatore dell’Inter mi giocherò le mie chance».