Morte tifoso Cagliari, la Fiorentina: «Condanniamo ogni gesto di mancata solidarietà»

© foto www.imagephotoagency.it

La Fiorentina esprime cordoglio per la morte di Daniele Atzori, tifoso del Cagliari scomparso in Curva Sud, e condanna gli orrendi cori uditi allo stadio

Certe volte il destino nasconde dettagli che collegano le sorti di uomini e perfino squadre di calcio. Ieri la scomparsa di Daniele Atzori, tifoso rossoblù cui è stato fatale un malore in Curva Sud dove si trovava con moglie e figlia, ha scatenato le reazioni più diverse. Ovvio e umano il dolore per una vita che si spezza all’improvviso, toccante la vicinanza con il ricordo di Davide Astori (DA, stesse iniziali) che accomuna Cagliari e Fiorentina. Orribile, incomprensibile invece quel coro infamante e offensivo partito dal settore dei tifosi viola mentre i soccorritori del 118 provavano disperatamente a rianimare Daniele. Una prova tangibile e non richiesta di come i sentimenti umani per qualcuno siano solo parole vuote.

Oggi il club viola si unisce alla famiglia del tifoso scomparso e ai rossoblù in generale nel cordoglio, precisando anche di stigmatizzare lo spettacolo osceno messo in piedi ieri da uno sparuto manipolo di imbecilli: «La Fiorentina è vicina ai famigliari e a tutti i tifosi cagliaritani per la tragica scomparsa di Daniele Atzori, avvenuta ieri al termine della partita contro il Cagliari. Questo tristissimo evento rafforza ancora di più il legame speciale creatosi  tra le due società e i tifosi rossoblu e viola nel ricordo di Davide Astori. La Società Viola condanna qualsiasi gesto di mancata solidarietà nel rispetto di questa terribile tragedia».