Milan-Cagliari 3-0, pagelle e tabellino

ceppitelli piatek cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Cagliari, 23ª giornata Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Milan-Cagliari chiude la 23ª giornata di Serie A. I rossoblù, reduci da sconfitta (e contestazione dei propri tifosi) contro l’Atalanta, cercano di scacciare la crisi in casa di un Milan che ha ritrovato certezze e punta a riprendersi il quarto posto in classifica. Il verdetto finale è un secco tre a zero per i padroni di casa: la crisi del Cagliari continua.

Milan-Cagliari 3-0, il tabellino

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma 7; Calabria 6.5 (65′ Conti 6), Musacchio 6, Romagnoli 6, Rodriguez 6.5; Kessie 6.5, Bakayoko 6, Paquetá 7; Suso 6.5, Piatek 7 (65′ Cutrone 6), Calhanoglu 6.5 (77′ Borini s.v.). A disposizione: A. Donnarumma, Plizzari, Abate, Bertolacci, Laxalt, Montolivo, Mauri, Biglia, Castillejo. Allenatore: Rino Gattuso 6,5.

CAGLIARI (4-4-2): Cragno 5; Srna 4.5, Pisacane 5.5, Ceppitelli 4, Pellegrini 5.5; Faragò 5, Barella 5.5, Ionita 5 (76′ Despodov s.v.), Padoin 5 (68′ Deiola s.v.); Joao Pedro 5.5 (80′ Bradaric s.v.), Pavoletti 4.5. A disposizione: Rafael, Aresti, Romagna, Lykogiannis, Leverbe, Cigarini, Oliva, Cerri, Doratiotto. Allenatore: Rolando Maran 4.

Marcatori: 13′ aut. Ceppitelli (C), 22′ Paquetà (M), 62′ Piatek (M)
Ammoniti: Faragò (C)

Milan-Cagliari, diretta live e sintesi

90′ FINE PARTITA – Nessun minuto di recupero, La Penna fischia al novantesimo e manda le squadre negli spogliatoi. Arriva una nuova pesante sconfitta per il Cagliari

89′ – Faragò accusa un problema muscolare, Cagliari in dieci uomini per l’ultimo scorcio di gara

87′ – Occasione per Ceppitelli, che riceve una sponda di Pavoletti e gira verso la porta da posizione favorevolissima. Palla fuori

84′ – Angolo calciato da Srna, svetta Ceppitelli ma la sua conclusione è alta

83′ – Borini rientra e calcia a giro con il destro, Cragno blocca senza problemi

80′ SOSTITUZIONE CAGLIARI – Altro cambio per i rossoblù, Bradaric fa il suo ingresso in campo al posto di Joao Pedro

80′ – Erroraccio di Ceppitelli che regala il pallone a Suso. L’esterno rossonero è solo davanti a Cragno ma calcia fuori

77′ SOSTITUZIONE MILAN – Terzo e ultimo cambio per i rossoneri, Borini entra al posto di Calhanoglu

76′ SOSTITUZIONE CAGLIARI – Esce Ionita, al suo posto Despodov che fa il suo esordio in rossoblù

75′ AMMONIZIONE CAGLIARI – Faragò trattiene Bakayoko a centrocampo, l’arbitro La Penna lo punisce con il cartellino giallo

73′ – Azione insistita dei rossoblù, alla fine è Deiola a provarci dalla distanza ma con una conclusione molto alta

70′ – Combinazione Calhanoglu-Suso, il pallone torna al numero 10 che calcia dal cuore dell’area trovando la respinta di Cragno

69′ – Kessie riceve in area, fa scorrere il pallone e poi calcia da posizione defilata: Cragno respinge in angolo

68′ SOSTITUZIONE CAGLIARI – Anche Maran cambia: dentro Deiola per Padoin

65′ SOSTITUZIONE MILAN – Doppio cambio per Gattuso: fuori Calabria e Piatek, dentro Conti e Cutrone

63′ GOL DEL MILAN – La risposta dei rossoneri è letale. Calhanoglu calcia da fuori, Cragno para quasi al limite dell’area ma sul pallone arriva Piatek che appoggia in rete. Tre a zero

60′ TRAVERSA COLPITA DA JOAO PEDRO – Bella discesa di Pellegrini, palla al centro per Joao Pedro che trova prima Donnarumma e poi la traversa a negargli il gol

55′ – Spazi più chiusi a centrocampo in questa fase, le due squadre si contendono il pallone senza trovare corridoi per affondare

51′ – La risposta rossonera è affidata a Piatek che ci prova da fuori: palla alta

49′ – Buono l’inizio di tempo del Cagliari, prima Joao Pedro è fermato sulla trequarti da Bakayoko e poi Srna prova il cross dalla parte opposta

46′ SECONDO TEMPO – Squadre di nuovo in campo, inizia la ripresa: Gattuso e Maran non cambiano idee durante l’intervallo, in campo gli stessi 22 del primo tempo

45′ FINE PRIMO TEMPO – Non c’è recupero, l’arbitro La Penna manda le squadre negli spogliatoi per l’intervallo

42′ – Calabria arriva fino in area piccola, lì trova Cragno che in uscita bassa lo anticipa e interrompe l’azione

41′ – Discesa pericolosa di Suso sulla destra, Pisacane ci mette una pezza

36′ – Pavoletti vince un contrasto aereo e fa sponda per Joao Pedro, che però non riesce a controllare a dovere al limite dell’area avversaria

32′ – Padoin riceve in mezzo all’area, si coordina e prova a girare in porta di sinistro: Kessié scivola e devia in angolo

27′ – Si vedono i rossoblù in avanti: colpo di testa in tuffo di Joao Pedro su invito di Padoin, ma Donnarumma respinge in tuffo

25′ – Il Cagliari non c’è: la difesa completamente in bambola assiste al duello uno contro uno fra Piatek e Cragno. Ad avere la meglio è il portiere che respinge alla disperata

22′ RADDOPPIO DEL MILAN – Cross di Calabria, nessun difensore segue Paquetà mentre Cragno fa un passo avanti e poi rinuncia all’uscita: il pallone arriva sul piede del brasiliano che mette dentro da due passi

16′ – Slalom speciale di Barella che percorre metà campo prima di venire steso da un contrasto con Musacchio

13′ GOL DEL MILAN – Autogol di Ceppitelli. Cragno respinge un tiro di Suso, ma il pallone sbatte sul braccio del difensore rossoblù e finisce in porta

10′ – Spunto dei rossoblù Barella cerca l’uno-due ma viene atterrato al momento dell’ingresso in area. Il centrocampista si lamenta, ma l’arbitro fa giocare

8′ – Il primo squillo è di marca rossonera: Calhanoglu si accentra e conclude violentemente verso il primo palo, ma Cragno risponde da campione e manda in angolo

4′ – Il Cagliari è schierato con un 4-4-2 classico. La scelta di Maran evidentemente è quella di rinunciare ad un regista classico per permettere alla coppia Barella-Ionita di far salire e scendere il baricentro della squadra

1′ – CALCIO D’INIZIO – Inizia il match del Meazza, Cagliari in maglia bianca dopo che i giocatori nello schierarsi a centrocampo hanno sfoggiato un messaggio di solidarietà al movimento del pastori che protestano per il prezzo imposto al latte a scapito della dignità del loro lavoro

Milan-Cagliari, le formazioni ufficiali

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetá; Suso, Piatek, Calhanoglu.
Allenatore: Rino Gattuso.

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Faragò, Padoin, Ionita; Barella; Joao Pedro, Pavoletti.
Allenatore: Rolando Maran.

Milan-Cagliari, le probabili formazioni

QUI MILAN – Sarà formazione tipo per Gattuso, che confermerà il suo 4-3-3. Tra i pali inamovibile Donnarumma. In difesa Musacchio e Romagnoli compongono la coppia centrale, a sinistra ci sarà il solito Rodriguez, mentre a destra Calabria è in vantaggio su Conti. Non si cambia il resto della formazione: Bakayoko è da dicembre uno dei migliori del Milan e si piazzerà davanti alla difesa, Kessie e Paquetá faranno le mezzali, garantendo inserimenti e qualità. Lì davanti fiducia a Suso e Calhanoglu sugli esterni, mentre non c’è nessun dubbio sulla titolarità di Piatek, a segno anche contro la Roma settimana scorsa.

QUI CAGLIARI – Tra assenze in infortunati, Rolando Maran studia soluzioni e moduli diversi, anche da adottare a gara in corso, ma difficilmente rinuncerà al 4-3-1-2 dal 1′. Davanti a Cragno tornerà sicuramente sulla fascia destra Srna, tenuto a riposo lunedì. Pellegrini invece è pronto all’esordio da titolare a sinistra. Al centro è ballottaggio tra Romagna e Pisacane per affiancare Ceppitelli, con il primo favorito, anche se il 19 rossoblù fermò in modo egregio Piatek alla Sardegna Arena. In regia confermato Cigarini, visto che Bradaric non è ancora al meglio, anche se torna tra i convocati. A destra agirà come mezzala Faragò, a sinistra rientra Barella, che si alternerà sulla trequarti con Ionita. In avanti scelte obbligate con la coppia formata da Joao Pedro e Pavoletti.


MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetá; Suso, Piatek, Calhanoglu.
Allenatore: Rino Gattuso.

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Romagna, Ceppitelli, Pellegrini; Faragò, Cigarini, Barella; Ionita; Joao Pedro, Pavoletti.
Allenatore: Rolando Maran.

Milan-Cagliari, la vigilia di Gattuso e Maran

Gara semplice, sulla carta. La realtà dice ben altro e Gennaro Gattuso ha voluto evidenziarlo in conferenza stampa: «Questa settimana abbiamo lavorato bene, col Cagliari sarà molto dura e ci giochiamo tantissimo. Fattore San Siro? Dovremo essere bravi noi, i tifosi aiutano ma il segreto è essere bravi noi a esprimere buon calcio. Sulla carta sembrano partite facili, ma in Serie A non ce ne sono e bisogna stare attente. Dobbiamo trasformare lo stadio in una bolgia, ma sta a noi».

Dall’altra parte Rolando Maran, detto del periodo nerissimo della sua squadra (anche per via dei tanti infortuni), ha cercato di non snaturare quello che è il suo pensiero di calcio: «Il calendario ci riserva sempre squadre che attraversano un buon periodo, ma questo conta relativamente. Dobbiamo concentrarci su di noi e mettere in campo la giusta rabbia. Non dobbiamo farci turbare, ma guardare a questa partita con grande presa di coscienza ripetendo l’atteggiamento visto lunedì. Contro grandi squadre abbiamo fatto vedere cose importanti. In un momento in cui ci sono state tante assenze c’è stato il braccino corto. Noi proviamo a preparare le partite per raggiungere sempre il massimo del risultato. Nelle ultime gare la ruota non è girata a nostro favore, tra infortuni e la traversa di Deiola. Pareggiare contro l’Atalanta in inferiorità numerica ci avrebbe dato uno slancio diverso. Dobbiamo dare fiducia ai giocatori, analizzare le cose negative e concentrarci su quelle positive».

Milan-Cagliari, l’arbitro del match

Sarà Federico La Penna della sezione arbitrale di Roma a dirigere Milan-Cagliari. Il fischietto romano sarà coadiuvato dagli assistenti Giorgio Schenone di Genova e Fabrizio Posado di Bari, mentre quarto uomo della gara sarà Davide Ghersini di Genova. In qualità di addetti Var e Avar sono stati nominati e Gianluca Manganiello di Pinerolo e Ciro Carbone di Napoli.

I PRECEDENTI – Impossibile dimenticare il primo incontro fra i rossoblù e l’arbitro La Penna: si tratta della partita di Serie B giocata contro Brescia, persa dai sardi per 4-0 e nella quale Daniele Dessena subì un gravissimo infortunio, riportando la frattura di tibia e perone dopo uno scellerato intervento di Coly (il giocatore bresciano nell’occasione fu solo ammonito). In seguito il direttore di gara romano ha diretto il Cagliari in altre due occasioni nel campionato di Serie A, precisamente le sfide contro il Bologna (terminata in parità grazie al gol di Joao Pedro) e il Torino (conclusasi 4-0 per i granata). Quello di domenica sarà quindi il quarto incontro tra la squadra isolana ed il fischietto di Roma, sperando che sia, almeno stavolta, un match un po’ più fortunato per i cagliaritani.

Milan-Cagliari, diretta tv e streaming: dove vederla

Il match del Meazza rientra tra i sette di giornata che verranno trasmessi in diretta tv da Sky. Le restanti tre partite andranno in onda su DAZNClicca qui per abbonarti gratis per un mese a DAZNMilan-Cagliari sarà trasmessa in diretta tv su Sky Sport HD ed in pay-per-view su Now TV. La partita sarà visibile anche in streaming tramite la piattaforma Sky Go, disponibile per pc, smartphone e tablet.

Articolo precedente
Milan-Cagliari, Aresti: «A Milano per strappare qualche punto»
Prossimo articolo
Milan-Cagliari, le pagelle: ennesima serata storta