Maran: «Non si è visto il miglior Cagliari»

© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari chiude il 2018 con una sconfitta sul campo dell’Udinese. Maran analizza così la gara della Dacia Arena: «Gara condizionata da episodi»

Cagliari al giro di boa del campionato con l’amaro in bocca. Il tecnico rossoblù Rolando Maran ha parlato ai media al termine di Udinese-Cagliari: «Nella prima parte della gara – ha analizzato il tecnico in conferenza stampa in diretta su Udinews TV abbiamo avuto il pallino del gioco ma non siamo stati pericolosi. La gara è stata condizionata da due episodi. L’Udinese è passata in vantaggio su una delle poche situazioni che ha avuto. Si sono chiusi in difesa, per questo non siamo riusciti a verticalizzare e velocizzare la manovra. Nel secondo tempo non siamo partiti male, poi l’espulsione ha condizionato il prosieguo della gara. Non si è visto il miglior Cagliari, però non è mancata la voglia di provarci. In questo momento, con qualche defezione di troppo, siamo arrivati con poche energie alla terza partita in una settimana».

Ai microfoni di Sky Sport mister Maran ha poi approfondito l’analisi: «Sbaglieremmo a mettere in discussione l’arbitro, siamo noi che abbiamo sbagliato partita. Le tante defezioni e le partite ravvicinate ci hanno frenato. Sulle prime la gara era equilibrata, poi abbiamo perso terreno e l’espulsione di Ceppitelli ha sbilanciato definitivamente le cose. Il nostro difensore ha subìto una spinta nel momento in cui ha perso palla, anche se non è caduto a terra, poi sinceramente non vedo un suo fallo nel rincorrere il giocatore. Si poteva valutare al Var. Qualche volta abbiamo una battuta a vuoto, oggi era la terza gara ravvicinata con diversi acciacchi a complicare le cose: l’energia anche mentale è venuta a mancare». Quindi la spiegazione di alcune scelte di formazione ai microfoni del sito ufficiale del Cagliari Calcio: «Pavoletti ha provato prima della partita ma era affaticato, ho preferito tenerlo a riposo. Padoin veniva da due gare consecutive nelle quali aveva speso tanto, giusto concedergli una pausa».

Articolo precedente
Udinese-Cagliari 2-0, le pagelle: si salva solo Cragno
Prossimo articolo
nicolaNicola: «Abbiamo sfruttato i punti deboli del Cagliari»