Maran: «Nandez? No comment sulle questioni extra campo»

maran cagliari
© foto 27-07-2019 Calcio, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Leeds. Foto Gianluca Zuddas. Nella foto: Maran

Vigilia di Cagliari-Sassuolo, in mattinata Rolando Maran ha incontrato i media: la conferenza stampa integrale del tecnico

Reduce dal successo di Coppa Italia che ha regalato gli ottavi contro l’Inter, il Cagliari si appresta a tornare in campo contro il Sassuolo (domani alle 15 al Mapei Stadium). Settimana intensa per la squadra di Maran, che punta ad incrementare una classifica già ottima. Il tecnico ha parlato ai media in mattinata nella sala stampa del centro sportivo di Asseminello: ha aggiornato sulla condizione della squadra ed evidenziato le insidie che riserverà la sfida di domani. Qualche parola anche sul caso Nandez, dove è emersa la volontà di separare le vicende extracalcistiche da quelle di campo.

SASSUOLO-CAGLIARI, DIRETTA TV E STREAMING: DOVE VEDERLA

Sassuolo-Cagliari, la vigilia di Maran

Ecco il mister: «In questo momento c’è entusiasmo per la doppia vittoria con la Sampdoria, sta partecipando l’intera squadra. La settimana è corta, ma non ci scoraggiamo e daremo battaglia».

CASO NANDEZ – «Nandez? Non entro nel merito di cose extra campo, è convocato ma lo stiamo valutando per una botta al piede. Non penso a cessioni a gennaio per Nandez, lui sta vivendo bene la stagione e si allena bene. Non sono problemi che mi pongo. Faccio l’allenatore e devo far rendere i miei giocatori al meglio: Nandez lo sta facendo».

I SINGOLI – «Castro non è convocato per affaticamento. Posso fare tante scelte di formazione, fisicamente stiamo bene nonostante le tre partite in sei giorni. Attacco? Tengo tutti in considerazione. Chi ha giocato meno fa più fatica a recuperare dopo un match, è questione di ritmo partita».

IL SASSUOLO – «Il Sassuolo ha pareggiato in casa della Juve, ha un grande potenziale. E’ un avversario molto temibile. In trasferta a volte siamo andati a fare noi la partita, ogni gara è una storia a sé. Sappiamo che domani sarà difficile, loro sono galvanizzati. Noi però l’abbiamo preparata bene, cercheremo di essere artefici del nostro destino interpretando bene le diverse fasi della partita».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato Sergio Cadeddu