Maran: «Troppo diversi per essere veri, il mio Cagliari è solido»

maran
© foto CagliariNews24.com

Al termine di Empoli-Cagliari, l’allenatore dei rossoblù Rolando Maran ha parlato ai nostri microfoni nella zona mista del “Castellani”

Il Cagliari inizia male il proprio cammino in campionato. Nella prima giornata di Serie A, i rossoblù hanno perso 2-0 sul campo dell’Empoli. Al termine della gara, nella zona mista del “Castellani”, ha parlato ai nostri microfoni Rolando Maran.

LE DICHIARAZIONI«Anche se abbiamo costruito molto, non siamo riusciti ad essere quelli che siamo stati sempre. Attraverso giornate come queste però bisogna trarre indicazioni per crescere. Non siamo contenti, ci dispiace per i nostri tifosi che sono venuti qui. Volevamo una partita diversa, ma all’inizio ci sta. Oggi c’è stato un passaggio a vuoto. In settimana la squadra si è allenata bene. Siamo stati troppo diversi per essere veri. Abbiamo sbagliato all’inizio in maniera clamorosa, dando coraggio agli avversari. Come passava la partita abbiamo perso le distanze. Dobbiamo essere bravi ad essere sempre corti e compatti. Errori individuali? Non serve puntare il dito. Per crescere andremo ad analizzare tutte le situazioni che sono figlie di un modo di interpretare la partita sbagliata. Non credo ci sia stata né presunzione né timore per la prima giornata. Certe volte non riesci a mettere in campo quello che vuoi fare e viene fuori una partita come questa. Dobbiamo farla risultare come un passaggio isolato e andare avanti già domenica prossima. Il Cagliari è solido e tosto, ma non siamo riusciti ad esserlo oggi. Per la squadra completa ci vorrà ancora un mese. Joao Pedro tornerà alla quarta di campionato. Ma non dobbiamo guardare a questo. Ora mettiamoci il paraocchi e prepariamo la prossima gara. Dobbiamo ripagare i tifosi con la prestazione in campo e dare più gioie possibili a tutti gli abbonati. A volte siamo andati alla conclusione con facilità, sia con Farias che con Pavoletti. Dobbiamo essere più compatti, i nostri errori hanno permesso all’Empoli di essere pericoloso. Questa partita bisogna usarla per crescere».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato a Empoli Sergio Cadeddu

Rolando Maran ai microfoni di Sky Sport dopo Empoli-Cagliari

Rolando Maran ha parlato anche ai microfoni di Sky Sport«Non abbiamo fatto la partita che volevamo. In questo mese e mezzo abbiamo sempre fatto prestazioni positive. Siamo stati troppo diversi, è stata una giornata storta e da archiviare. Abbiamo sbagliato tanto e non siamo stati continui. Può capitare e purtroppo è capitato oggi nella prima giornata. Non commento quello che è successo l’anno scorso. Nel precampionato abbiamo trovato il gol con continuità, oggi siamo stati troppo diversi. Il nostro centrocampo è tecnico, ma nella prima parte abbiamo sbagliato tanto. Questo ha fatto sì che la partita andasse in questo modo. Abbiamo anche perso i riferimenti e non deve capitare. Non siamo stati precisi come lo siamo stati di solito. Abbiamo costruito tante azioni da rete, ma con questi errori ci siamo complicati la vita. Dobbiamo sbagliare meno e cercare di essere più corti e compatti».

Articolo precedente
Pavoletti striglia il Cagliari: «Così non va. Mi aspetto una reazione contro il Sassuolo»
Prossimo articolo
fariasCagliari, terza sconfitta consecutiva all’esordio in campionato