Maran: «Io punto sul Cagliari, dobbiamo giocare senza ansia»

© foto CagliariNews24.com

La conferenza stampa di Rolando Maran alla vigilia di Cagliari-Bologna: il tecnico chiede ai suoi una prestazione che porti tre punti alla causa rossoblù

CagliariBologna, in programma domani alle 15 alla Sardegna Arena, rappresenta per i rossoblù sardi l’occasione per fugare scetticismi e ansie relative alle ultime settimane, quando è emersa la difficoltà nell’andare a rete e i punti non sono arrivati nella misura auspicata. Lo sa bene Rolando Maran, che si è presentato nella sala stampa del centro sportivo di Assemini per la consueta conferenza della vigilia. Queste le sue parole in merito alla sfida di domani: «Per battere il Bologna serve il massimo sacrificio e la massima attenzione, usando la logica e mettendo la testa. Queste ultime partite non devono toglierci certezze. Io continuo a puntare sul Cagliari, anche se i numeri non ci hanno dato ragione. Dobbiamo essere veloci a chiudere l’azione. Siamo la terza squadra ad aver fatto più passaggi nell’area avversaria, la quarta squadra ad aver fatto più cross, più corner, ad aver preso più pali. Dobbiamo essere precisi nel concludere. Le critiche? Ci stanno, fanno parte del gioco. Domani andiamo in campo per vincere, ma conta la prestazione. Attraverso la prestazione arrivano i risultati, migliorando alcune cose senza farci scalfire. Giochiamo per i nostri tifosi, vogliamo dargli una gioia in casa, se lo meritano. Dobbiamo essere bravi ad essere equilibrati senza avere l’ansia della vittoria, perché quella arriva con la prestazione. Non dobbiamo commettere gli errori di Parma, concedendo troppo campo agli avversari».

L’AVVERSARIO – «Il Bologna viene dal momento migliore, arriva da due vittorie importanti. È una squadra che gioca col 3-5-2, dobbiamo essere bravi a togliergli l’ampiezza. Noi dobbiamo essere sgombri da tutto, mettendo in campo una forza tale, concentrandoci solo su di noi. Quando hai un momento positivo l’autostima cresce, ma a noi non ci deve importare. Non dobbiamo sbagliare l’atteggiamento e migliorare alcuni aspetti».

I SINGOLI – «Klavan, Rafael e Lykogiannis sono indisponibili. Altri hanno avuto problemi in settimana, come Farias che dovrebbe recuperare. I ragazzi si sono allenati bene e lo dimostreranno domani. Senza Farias abbiamo più opzioni in avanti. Cerri? Aver saltato una parte di preparazione ha influito. La struttura del suo fisico non l’ha aiutato ad iniziare nel migliore dei modi, ma sta lavorando anche individualmente. L’infortunio ha rallentato la sua crescita. In questo inizio di stagione ha giocato più Padoin. Contro la Samp era stanco e ho preferito giocare con Faragò a sinistra. Ci sono stati avvicendamenti sulla fascia anche per l’infortunio di Lykogiannis. Ceppitelli è tornato in gruppo ed è un ritorno importante, averlo di nuovo a disposizione è una buona cosa».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato ad Assemini Roberto Carta

Articolo precedente
Romagna avvisa il Bologna: «Sabato vogliamo vincere» – VIDEO
Prossimo articolo
maran allenamento cagliariCagliari, 22 convocati per la sfida contro il Bologna