Maran: «Meritiamo il quarto posto. Obiettivi? Tra un po’ vedremo…»

Maran conferenza Asseminello
© foto 31-08-2019 Assemini, Calcio Serie A 2019/20, Asseminello, vigilia Cagliari vs Inter. Foto Gianluca Zuddas per Cagliarinews24.com. Nella foto: Maran

Cagliari, le parole di Maran a pochi giorni dal big match contro la Lazio: «Dobbiamo essere artefici delle nostre prestazioni: scrivere la storia delle partite, non subirla»

A tre giorni dal big match interno contro la Lazio, Rolando Maran ha rilasciato un’intervista a Repubblica. Il tecnico trentino è partito dagli inizi della sua carriera per arrivare al presente. Con il Cagliari sta scrivendo pagine importanti della storia del club anche grazie ad alcuni elementi di spicco: «Nainggolan uomo-squadra? Sì, molti lo vedono come un giocatore tutto fisico ed istinto, ma posso dire che tatticamente è tra i più intelligenti che ho avuto la fortuna di allenare. Prevede il gioco. Giocatori promettenti? Ciocci e Walukiewicz. Obiettivi? Non faccio tabelle nè promesse: ci siamo meritati il posto che occupiamo. Godiamoci il paesaggio e tra un po’ se ne riparla. In un mese circa dobbiamo affrontare Lazio, Juve, Milan ed Inter. La Lazio è molto forte e pratica, non la vedo come intrusa tra Juve ed Inter, se la gioca alla pari».

CAGLIARI-LAZIO, DIRETTA TV E STREAMING: DOVE VEDERLA

MARAN – «Noi dobbiamo sentire l’orgoglio di rappresentare questa gente, e loro l’orgoglio di essere rappresentati da noi. A Cagliari, agente è rispettosa, non assilla: si può lavorare bene. I risultati nascono dall’equilibrio e dalla continuità: ogni partita fa storia a sè ma tutte le gare sono pagine dello stesso libro. Alla squadra chiedo di essere artefice della sua prestazione: la storia della partita dobbiamo scriverla, e non subirla. Se gli altri poi sono superiori, ce lo dimostrino».