Cagliari, Maran: «Bologna tosto, ma conosciamo la nostra forza»

Maran conferenza Asseminello
© foto 31-08-2019 Assemini, Calcio Serie A 2019/20, Asseminello, vigilia Cagliari vs Inter. Foto Gianluca Zuddas per Cagliarinews24.com. Nella foto: Maran

Il Cagliari si prepara alla sfida di domani contro il Bologna. La conferenza stampa di Maran: «La strada è giusta: domani in campo consapevoli dei nostri mezzi»

Domani alla Sardegna Arena (ore 21) il Cagliari scenderà in campo per la decima giornata di campionato contro il Bologna. Rolando Maran, durante la conferenza stampa, è partito dalla partita di Torino: «La gara ha lasciato rabbia ma anche convinzione ed autostima. La strada è giusta, vedere i ragazzi arrabbiati per non aver portato a casa una vittoria è un buon segno: significa che abbiamo mentalità. Dobbiamo migliorare negli ultimi 20 metri, perchè così aumenteremo le opportunità da gol. Abbiamo speso molto e giocato con grande intensità. L’unico indisponibile domani è Ceppitelli, preferiamo non rischiarlo».

BOLOGNA, VIGILIA DI CAGLIARI: LE PAROLE DI DE LEO E TANJGA

IL BOLOGNA E IL MATCH – «Il Bologna è una delle squadre pi scomode: va a pressare alto e sporcare il gioco in ogni zona del campo, ha qualità di giocate e di gioco. E’ un test molto difficile che andiamo ad affrontare con la consapevolezza dei nostri mezzi. Sinisa (Mihajlovic, ndr) è un combattente nato, ha affrontato dal primo giorno senza indietreggiare questa malattia e lo sta facendo con grande orgoglio: grazie a questa forza riuscirà a vincere questa partita. Dobbiamo avere la spinta di uno stadio ed un’intera regione. Siamo pronti ad affrontare una squadra temibile, ci siamo concentrati su questo. L’entusiasmo deve essere un mezzo positivo, che ci responsabilizza e ci dà voglia di far bene».

LA SQUADRA – «Siamo la squadra che ha fatto giocare più giocatori di Serie A, ognuno cerca di ritagliarsi un posto e tutti si allenano bene. Stiamo diventando squadra, l’aspetto bello è che margine di crescita e tutti sono partecipi. La strada intrapresa è quella giusta, dobbiamo migliorare e cercare sempre di aggiungere qualcosa per migliorare il nostro rendimento. Dobbiamo essere una squadra che sa sacrificarsi ma che unisce qualità a questo. I numeri testimoniano la bontà del lavoro dei ragazzi: tutte le catene stanno lavorando bene e tutti si fanno trovare pronti. Cercheremo di renderli orgogliosi anche domani, come cerchiamo di fare sempre».