Bologna-Cagliari, Lopez: «Ripartiamo dalla prova contro l’Inter»

© foto CagliariNews24.com

In mattinata Diego Lopez ha presentato Bologna-Cagliari, gara in programma domani alle 15. La conferenza stampa del tecnico dei sardi

Archiviata la clamorosa eliminazione dalla Coppa Italia ad opera del Pordenone, il Cagliari si appresta a ripartire dal campionato. Domani alle 15 la squadra di Diego Lopez sarà di scena al Dall’Ara di Bologna per la quindicesima giornata di Serie A. Il tecnico rossoblù, terminato l’allenamento mattutino ad Asseminello, in tarda mattinata si è presentato nella sala stampa del centro sportivo per presentare il match.

LA CONFERENZA STAMPA – Il tecnico uruguaiano è partito dall’eliminazione dalla Coppa Italia di martedì: «Parlo subito del Pordenone: nel momento in cui facciamo una prestazione del genere, è giusto chiedere scusa ai nostri tifosi. Ho detto ai ragazzi di onorare la maglia, martedì non siamo stati all’altezza. La nostra strada riparte dalla gara contro l’Inter. Nel momento in cui facciamo mezzo passo – non uno, mezzo – andiamo in difficoltà. Dobbiamo correre più degli altri ed essere aggressivi. Contro l’Inter abbiamo fatto una grande prestazione, non siamo arrivati al risultato, ma dobbiamo giocare così. Piace a me, piace alla gente e piace un po’ a tutti. Però abbiamo fatto degli errori, così come nelle tre gare che abbiamo vinto. Dobbiamo sempre migliorare. Sul primo gol di Icardi abbiamo fatto due-tre errori. Vanno migliorati i particolari che poi fanno la differenza».

GARA DA EX – «A Bologna mi sono trovato molto bene, con la gente, i tifosi e la squadra. Ho un ottimo rapporto con quei ragazzi perché avevamo creato un gruppo molto forte che poi ha raggiunto la promozione. È una cosa che mi gratifica tanto. È stata una tappa molto importante della mia vita e della mia carriera».
 –
FORMAZIONE – «Sau? È recuperato. Si è allenato ieri a metà, oggi ha fatto tutta la rifinitura ed è convocato. Cragno non è ancora al 100% e quindi non giocherà. Non c’è nessun ballottaggio con Rafael. Quando sarà al 100% giocherà lui. I tre nomi? Quello che dico a voi lo dico prima ai ragazzi. Giocano Ceppitelli in difesa, Ionita a centrocampo e Joao Pedro in attacco. Io valuto tutto, partite e allenamenti. Noi stiamo cercando continuità. Abbiamo attaccanti con caratteristiche diverse. Non c’è un undici titolare, ma 7-8 giocatori sì. A me piace che i miei giocatori mi mettano in difficoltà, poi devo fare le mie valutazione per andare a far male perché vogliamo fare punti. Dobbiamo fare esperienza dalle cose negative che sono successe martedì».
 –

L’AVVERSARIO – «Dovremo essere bravi a ripetere la partita contro il Torino e l’Udinese. Non sono fisici, ma a centrocampo sono forti. Davanti hanno qualità. Dobbiamo puntare alle ultime prestazioni fuori casa, con la consapevolezza che ci è mancata a Torino di poter fare punti. A Torino avremmo potuto vincere con un po’ più di cattiveria e determinazione. Contro l’Udinese abbiamo fatto una grande prestazione. Chi temere del Bologna? Non dobbiamo fare falli vicino all’area. Hanno due tiratori di punizioni pericolosi, soprattutto uno (Verdi, ndr) capace di segnare sia da una parte che dall’altraIn attacco hanno tre-quattro attaccanti con qualità. Dobbiamo limitarli, non facendo arrivare palloni puliti davanti. La gara di domani sarà più simile a quella col Torino».

I GOL DEGLI ATTACCANTI – «I gol degli attaccanti? Joao Pedro ha segnato. Pavoletti ha fatto gol nell’ultima partita contro l’Inter. Melchiorri? Lui non è un giocatore da prendere in considerazione sulla prestazione. Lui ha degli “alibi” perché viene da una prestazione difficile. Dovevamo essere bravi noi come squadra a dargli una mano e non aspettarci qualcosa da lui. Se vai a vedere le partite gli attaccanti le occasioni le hanno, il problema è quando agli attaccanti non arrivano i palloni giusti. Dobbiamo migliorare, ma i gol degli attaccanti arriveranno. Melchiorri e Pavoletti? Oggi è difficile che possano giocare insieme. Ma per caratteristiche Melchiorri può giocare con qualsiasi attaccante».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato Roberto Carta
Articolo precedente
cagliari primavera canziPrimavera, i convocati di Canzi per l’Ascoli
Prossimo articolo
donadoni bolognaBologna, Donadoni avvisa i suoi: «Cagliari avversario complicato»