Lazio-Cagliari, le pagelle: Cragno sorpresa in negativo

© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Lazio-Cagliari 3-1: gara da dimenticare per i rossoblù a Roma

Un primo tempo da dimenticare per il Cagliari, che ha compromesso inevitabilmente la gara contro la Lazio. Un Cragno non perfetto è stato battuto da Milinkovic-Savic e Acerbi. Nella ripresa Lulic ha calato il tris. Joao Pedro al 92′ ha invece segnato il gol della bandiera su calcio di rigore.

Le pagelle del Cagliari

Cragno 4.5: Ha responsabilità su entrambi i primi due gol, respingendo male i tiri di Correa e Acerbi. Due errori non da lui, che finora si era imposto come uno dei migliori portieri del campionato.

Pisacane 5: Si fa anticipare con troppa facilità, come quando Acerbi gli prende il tempo in area in occasione del 2-0.

Romagna 5.5: Gara in sofferenza, anche senza responsabilità individuali. Qualche buona giocata difensiva su Immobile non gli permettono però di strappare la sufficienza.

Klavan 5.5: Nessun errore particolarmente grave, ma gioca un tempo in apnea come i compagni di squadra. (Dal 46’ Pajac 5.5: Entra con vivacità e voglia di fare. Spinge molto, anche se non dà la svolta. Da rivedere).

Padoin 5: Correa è tutto tranne che un bel regalo di Natale. Lo salta ogni volta che lo punta. Nel secondo tempo si mette a fare anche il difensore centrale nella retroguardia a 3.

Faragò 5.5: La sua duttilità è nuovamente l’arma in più di Maran, che permette al Cagliari di passare dal 4-3-1-2 al 3-5-2. Cross interessanti e anche due occasioni da posizione defilata su cui forse avrebbe potuto fare meglio.

Bradaric 5: Sbaglia troppi appoggi e non garantisce nemmeno il consueto filtro a centrocampo.

Ionita 5: Ha il pallone dell’1-1, ma spreca clamorosamente il cross di Faragò.

Barella 5.5: I centrocampisti della Lazio gli mordono subito le caviglie, facendogli capire che non saranno 90′ facili. Si vede solo a sprazzi. (Dal 72′ Dessena s.v.: Il suo ingresso in campo coincide con la rassegnazione alla sconfitta da parte di Maran. Joao Pedro gli serve il pallone del possibile 3-1, ma Strakosha si oppone).

Joao Pedro 5.5: Dopo un primo tempo anonimo, entra in partita anche per l’ingresso dell’amico Farias. Si conquista e trasforma il rigore della bandiera a tempo ormai scaduto.

Cerri 4.5: Ci prova dalla distanza in due occasioni, ma sui cross non sfrutta mai la sua stazza e il suo fisico, evitando addirittura di saltare. (Dal 46’ Farias 5.5: Dà un po’ più di vivacità all’attacco, ma poca concretezza).

Maran 5: Prima di oggi il suo Cagliari non si arrendeva mai. Prova a riaprirla con il doppio cambio Farias-Pajac a inizio secondo tempo, ma alla fine sventola una bandiera bianca sotto forma di cambio Barella-Dessena. La squadra questa volta paga il brutto approccio alla partita.

Le pagelle della Lazio

LAZIO (3-4-2-1): Strakosha 6; Radu 6 (dall’80’ Bastos 5), Acerbi 7, Luiz Felipe 6; Marusic 6.5, Parolo 6.5, Milinkovic-Savic 6.5 (dal 69′ L. Leiva 6), Lulic 7; Luis Alberto 7 (dal 76′ Lukaku s.v.), Correa 7; Immobile 6.5.
A disposizione: Proto, Guerrieri, Wallace, Bastos, Durmisi, Lukaku, Patric, Leiva, Badelj, Cataldi, Berisha, Caicedo.
Allenatore: Simone Inzaghi 7.