L’arma vincente del Cagliari? Le verticalizzazioni

© foto 07-11-2020 Calcio Serie A 2020/2021, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Sampdoria. Foto Gianluca Zuddas/CagliariNews24.com. Nella foto: esultanza 1-0

I passaggi rapidi e le verticalizzazioni sono l’arma vincente del Cagliari: è così che i rossoblù sono andati a rete 14 volte

Eusebio Di Francesco ha dato un nuovo volto e una nuova identità a un Cagliari che alla fine dello scorso campionato, dopo sogni di gloria, è arrivato al quattordicesimo posto con tanti problemi da risolvere. La difesa è sempre la sorvegliata speciale, ancora tanti i nodi da sciogliere in quella direzione così come la questione del possesso palla. La compagine rossoblù, così come riporta anche Il Corriere dello Sport, si trova tra le ultime squadre con una media di 23′ e 27″.

L’ARMA VINCENTE DEL CAGLIARI – Il tecnico abruzzese, che vuole una squadra veloce e determinante nelle giocate offensive, fa poco caso al problema del possesso palla. Sì, si può migliorare ma l’attenzione è da porre sulla capacità di andare il più rapidamente possibile al tiro. Come? Con verticalizzazione e pochi passaggi. Così come è successo, ad esempio, nella partita contro il Crotone quando Simeone ha segnato il gol del vantaggio, dopo appena due tocchi di due compagni: da Godin la palla è finita tra i piedi di Joao Pedro che poi l’ha mandata in direzione del Cholito. Altro gol simile è quello di Nahitan Nandez contro la Sampdoria, che ha portato il Cagliari alla vittoria.

VERSO LA JUVE – Contro squadre come la Juventus, che il Cagliari affronterà sabato 21 novembre alle 20:45 all’Allianz Stadium di Torino, ci si deve aspettare di tutto ma ci si deve far trovare pronti. La compagine di Eusebio Di Francesco dovrà presentarsi compatta, equilibrata, con la voglia di dare il tutto e per tutto. Dovrà mostrarsi imprevedibile, pericolosa, con strategie e manovre non scontate, facendo scendere in campo le sue armi vincenti.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!