Caso Joao Pedro, Giulini: «Giusta la squalifica di sei mesi»

giulini cagliari
© foto CagliariNews24.com

Il presidente del Cagliari, presente all’udienza commenta la sentenza del Tribunale Antidoping nei confronti di Joao Pedro

Considerando la richiesta della procura federale di squalificare Joao Pedro per quattro anni, i sei mesi di stop inflitti al giocatore del Cagliari dal Tribunale Nazionale Antidoping fanno quasi tirare un sospiro di sollievo. Al brasiliano ma anche al club isolano, che nella persone del patron Tommaso Giulini è stato vicino al giocatore e presente all’udienza odierna. Dopo la sentenza, il presidente dei sardi ha commentato così la decisione del Tribunale: «Il giocatore ha commesso una leggerezza, credo sia accettabile che il tribunale gli abbia dato sei mesi, aspetteremo fino a metà settembre, purtroppo non lo avremo a disposizione domenica dove ci giochiamo tutto. Sperando che poi Napoli e Sampdoria facciano le loro partite come finora tutti hanno sempre fatto – riporta RMC Sport -. Joao Pedro, non essendosi mai dopato, si ritiene innocente e sperava di essere assolto. Per me, invece, giustamente si farà sei mesi di squalifica e non incapperà più in un comportamento leggero. Deve essere un messaggio grazie a uno dei nostri giocatori più importanti in assoluto, se sono stato qui tutto il pomeriggio è perché Joao Pedro è uno dei calciatori principali di questa rosa, anche per i prossimi anni. Sarà un grande testimonial anche in questo senso».

Articolo precedente
Joao Pedro, arriva la squalifica di sei mesi
Prossimo articolo
joao pedro cagliari primaveraJoao Pedro, niente Atalanta: arrivederci a metà settembre