Inter-Cagliari 1-1, buon punto a San Siro: pareggia Nainggolan

© foto Mg Milano 26/01/2020 - campionato di calcio serie A / Inter-Cagliari / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: esultanza gol Radja Nainggolan

Inter-Cagliari, 21ª giornata della Serie A 2019/20: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Inter-Cagliari è il lunch match della 21ª giornata di Serie A. I rossoblù cercano l’impresa a San Siro contro la seconda forza del campionato per provare ad uscire dal momento negativo e rilanciarsi nella corsa europea. Alle 12.30 il calcio d’inizio.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

Inter-Cagliari 1-0: risultato e tabellino

RETE: 29′ Martinez, 78′ Nainggolan.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar (17′ Godin), De Vrij, Bastoni; Young, Barella, Valero, Sensi (82′ Sanchez), Biraghi (85′ Dimarco); Martinez, Lukaku.
A disposizione: Padelli, Berni, Moses, Ranocchia, Esposito, Agoumé, D’Ambrosio.
Allenatore: Conte.

CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Klavan, Pellegrini (76′ Mattiello); Nandez, Oliva (74′ Castro), Ionita; Nainggolan (86′ Cigarini), Joao Pedro; Simeone.
A disposizione: Olsen, Rafael, Lykogiannis, Porru, Birsa, Gagliano.
Allenatore: Maran.

ARBITRO: Gianluca Manganiello di Pinerolo.

NOTE: Ammoniti Maran, Lukaku, Barella, De Vrij. Espulso Martinez.

Inter-Cagliari, cronaca in diretta e sintesi

AGGIORNA LA DIRETTA

SINTESI SECONDO TEMPO – Il Cagliari strappa un punto importante a San Siro con un secondo tempo di qualità. Di Nainggolan la rete del pareggio al 78′, con un bel tiro da fuori deviato.

90’+4′ Triplice fischio: il Cagliari pareggia 1-1 a San Siro contro l’Inter

90’+3′ Espulso Martinez per proteste

90′ Concessi 4′ di recupero

86′ Ultimo cambio anche per Maran, che fa entrare Cigarini al posto di Nainggolan

85′ Ultimo cambio per Conte: dentro Dimarco per Biraghi

85′ Castro allarga per Mattiello, che si accentra e cerca il destro a giro. Palla alta

83′ Giallo di De Vrij per un intervento da dietro su Simeone

82′ Conte mette dentro Sanchez al posto di Sensi

82′ Lukaku dal centrocampo all’area rossoblù chiude con un diagonale al lato un’azione solitaria

81′ Azione insistita di Simeone sulla destra, il pallone dentro viene sporcato ma Nandez e Joao Pedro non trovano la deviazione decisiva

78′ GOL CAGLIARI! Pareggia Nainggolan con un tiro da fuori, dopo la suolata di Castro. Decisiva la deviazione di Bastoni: 1-1

76′ Altro cambio per Maran: fuori Pellegrini dentro Mattiello

76′ Punizione di Biraghi per il colpo di testa di De Vrij fuori

74′ Cambio nel Cagliari: Castro prende il posto di Oliva

66′ Oliva cerca il gol della domenica con un tiro da fuori, palla in curva

64′ Sull’angolo di Nainggolan, Bastoni sfiora l’autogol con il colpo di testa all’indietro

64′ Cross di Pellegrini che diventa un tiro, Handanovic smanaccia in angolo

62′ Nainggolan mura il tentativo di Lukaku, poi tiro a giro di Sensi fuori

61′ Ammonito Barella per un intervento in scivolata su Nainggolan

60′ Ci prova ancora Sensi, Cragno respinge e il seguente tiro al volo di Martinez si spegne sul fondo

59′ Iniziativa di Sensi, che si presenta in area e calcia fuori

57′ Punizione dal limite di Nainggolan deviata da Simeone e che termina fuori

50′ Lautaro calcia da fuori dopo uno scambio con Lukaku, blocca Cragno a terra

49′ Tiro di Lukaku sull’esterno della rete

47′ Cross di Pellegrini dopo l’angolo corto di Nainggolan, Ionita sul secondo palo non riesce a coordinarsi bene e calcia fuori

46′ Inizia il secondo tempo: si riparte con il primo possesso per l’Inter

Squadre in campo in attesa dell’inizio della ripresa

SINTESI PRIMO TEMPO – Un buon Cagliari per i primi 45′ a San Siro, nonostante non sia riuscito a mettere realmente in difficoltà Handanovic. L’Inter è invece riuscita a sbloccarla con un colpo di testa di Martinez al 29′. Solo nel recupero Faragò ha sfiorato il pari.

45’+4′ Fine primo tempo, squadre negli spogliatoi: Inter-Cagliari 1-0, fin qui decide il gol di Lautaro Martinez

45’+4′ Sugli sviluppi della punizione calciata da Nainggolan, miracolo di Handanovic sul colpo di testa di Faragò

45’+3′ Intervento duro di Lukaku su Pellegrini, cartellino giallo per il centravanti belga

45’+2′ Lukaku controlla e tira in area, Cragno si oppone. Poi l’arbitro fischia il fuorigioco

45′ Concessi 3 minuti di recupero. Il Cagliari spinge per cercare il pari

42′ Martinez si accentra e cerca il tiro in porta col sinistro, Cragno risponde con i piedi

37′ Ci riprova il Ninja: lo mura Bastoni

36′ Sponda di Simeone per il tiro da fuori di Nainggolan, palla alle stelle

34′ Resta a terra Joao Pedro dopo un intervento duro di Barella. L’arbitro non fischia, Faragò mette fuori

31′ Ammonito Maran per proteste: il Var conferma la decisione di Manganiello. Gol regolare e 1-0 Inter

29′ GOL INTER. Cross di Young dalla destra e colpo di testa vincente di Lautaro Martinez da pochi passi, dopo essersi liberato con una spinta di Walukiewicz. Il Var verifica la regolarità

23′ Lautaro fugge via a Walukiewicz, ma Cragno respinge con i piedi la conclusione dell’argentino

19′ Gran recupero di Walukiewicz che chiude ancora su Sensi lanciato a rete da Lukaku

18′ Walukiewicz mura il tiro dalla distanza di Sensi

17′ Skriniar non ce la fa più: primo cambio obbligato per Conte che fa entrare Godin

14′ Barella segna di testa, ma è immediata la segnalazione del guardalinee: gol annullato per evidente fuorigioco

9′ Palla perfetta di Nandez per Simeone, che controlla in area e da pochi passi spara alto

5′ Primo affondo rossoblù con Nandez: il cross per Simeone è preciso, ma la difesa nerazzurra chiude in angolo

3′ Punizione dal limite di Sensi alta

1′ Inizia Inter-Cagliari: il primo pallone sarà giocato dai rossoblù

12:28 – Squadre in campo. Il Cagliari giocherà in maglia bianca, l’Inter con il classico completo nerazzurro.

11:30 – Sono state rese note le formazioni ufficiali del match. Nell’Inter confermato l’undici della vigilia e l’esordio di Young sulla destra. Nel Cagliari c’è Cragno in porta, mentre la sorpresa è la presenza di Oliva a centrocampo.


Inter-Cagliari, formazioni ufficiali

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Young, Barella, Valero, Sensi, Biraghi; Martinez, Lukaku. All. Conte.

CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Klavan, Pellegrini; Nandez, Oliva, Ionita; Nainggolan, Joao Pedro; Simeone. All. Maran.


Pre partita e probabili formazioni

Tutto pronto per il lunch match allo stadio Meazza: Inter e Cagliari si preparano a darsi battaglia nella ventunesima giornata del campionato di Serie A. Entrambi gli allenatori meditano alcune novità rispetto alle ultime uscite. Da una parte Antonio Conte getta nella mischia il nuovo arrivato Ashley Young, dall’altra Rolando Maran ritrova Alessio Cragno dopo il lungo infortunio che ha tenuto fuori il portiere sin dallo scorso agosto. Il tecnico rossoblù deve fare i conti con diverse assenze, fra gli infortunati c’è anche Rog mentre Pisacane è out per squalifica. In pole per le rotazioni Walukiewicz e Ionita.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Young, Barella, Valero, Sensi, Biraghi; Martinez, Lukaku. All. Conte.

CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Klavan, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Ionita; Nainggolan, Joao Pedro; Simeone. All. Maran.


Inter-Cagliari, la vigilia di dei due tecnici

QUI CAGLIARI – Rolando Maran ha parlato alla vigilia del match nella sala stampa di Asseminello: «In questa settimana ho visto i ragazzi concentrati e più liberi mentalmente, come ritrovati. La prestazione di Brescia ci ha fatto bene. A Milano andiamo con una testa diversa rispetto alla coppa. Domani gioca Cragno, ha bisogno di giocare e ho deciso di farlo scendere in campo. Gli indisponibili sono tanti, qualche acciaccato parte con noi. Rog? Manca, così come tanti altri. Il reparto però è numeroso, superiamo le difficoltà. Siamo abituati a fare fronte alle emergenze, vengono con noi Gagliano e Porru. Gagliano può dare freschezza mentale, San Siro è un’esperienza forte. Castro? Non c’era nulla da risolvere, ci sono delle regole e non c’è nessun problema»

QUI INTER – Antonio Conte vuole tenere alta l’attenzione della sua squadra: «Il Cagliari è un’ottima squadra, lo testimoniano la loro classifica, il loro campionato e la rosa. In più hanno un allenatore molto preparato. La nostra idea è sempre quella di attaccare, anche dopo il primo gol. Se non avessimo avuto questa mentalità non avremmo preso alcuni gol in contropiede, penso al finale della sfida contro la Fiorentina. Dobbiamo sempre tentare di ottenere il massimo e mettere al sicuro la vittoria. Siamo arrivati nel giro di sei mesi a considerare negativo un pareggio esterno: significa che la mentalità è cresciuta. Stiamo facendo un percorso: non perdiamo di vista la realtà lo scoramento dopo la gara di Lecce mi sembra eccessivo. Ogni partita dobbiamo dare il 100%, a volte capita che non succeda e possiamo incappare in un pareggio. Se cambio l’assetto tattico? No, la squadra sta facendo bene e sta portando risultati. Proverò a migliorarla lavorando sui dettagli sempre con entusiasmo, il resto è aria fritta. Vecino? Non è a disposizione».


I precedenti del match

Trentanove partite giocate, appena sette vittorie. Il Cagliari torna a San Siro pochi giorni dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia. Stavolta è campionato, ma il bilancio dei precedenti di Inter-Cagliari resta a favore dei padroni di casa: i nerazzurri si sono imposti in 23 occasioni sulle 39 gare finora disputate. Il primo incrocio di campionato risale alla stagione 1964/65, primo anno di Serie A dei rossoblù. A San Siro finì con un netto 3-0 dei nerazzurri. Nella stagione 1967/68 la prima vittoria dei sardi: sul campo il risultato fu 3-0 per l’Inter, ma a seguito del lancio di una monetina che colpì il rossoblù Longo i sardi ottennero uno 0-2 a tavolino.

I PRIMI TRIONFI – La prima vera affermazione isolana a San Siro risale alla stagione 1970/71: i rossoblù si imposero per 1-3 grazie al gol di Domenghini ed alla doppietta di Riva. Fu la gara che consegnò l’attaccante alla storia con il soprannome di Rombo di Tuono, su iniziativa di Gianni Brera. Undici anni dopo, nel 1981/82, un’altro successo dei rossoblù: finì di nuovo 1-3, con doppietta Piras e gol di Quagliozzi. Dopo qualche sconfitta di troppo, nel ’94/95 i sardi tornarono al successo in casa dei nerazzurri: al vantaggio di Sosa la squadra di Tabarez rispose con Dely Valdesal 45′, poi nella ripresa l’autogol Paganin regalò il successo alla squadra di Oscar Tabarez.

DAL DUEMILA – Tante sconfitte, ma anche un recente filotto di quattro risultati utili consecutivi tra 2012 e ’16, con due pareggi ed altrettante vittorie. Nella sfida della stagione 2012/13 finì 2-2: nerazzurri avanti con Cambiasso, poi la doppietta di Sau a ribaltare il risultato e lo sfortunato autogol di Astori a riequilibrarlo. Nell’incontro successivo ancora un punto per parte: Cagliari avanti con Pinilla, pareggio dell’Inter con Rolando. Nel 2014/15 il clamoroso 1-4 inflitto dalla squadra di Zeman a quella di Mazzarri (memorabile la tripletta di Ekdal seguita al gol di Sau) e nel 2016 ancora un successo: il Cagliari di Rastelli che strappò i tre punti grazie ad un gol di Melchiorri ed un autogol di Handanovic propiziato dallo stesso attaccante marchigiano. Meno positive le ultime due sfide, che hanno visto tornare al trionfo i nerazzurri: dal pesante 4-0 del 2017/18 al 2-0  della stagione scorsa.


L’arbitro del match

Il direttore di gara per la partita InterCagliari in programma a San Siro (ore 12:30) sarà Gianluca Manganiello della sezione arbitrale di Pinerolo. Il signor Manganiello sarà coadiuvato dagli assistenti Fabiano Preti di Mantova e Marco Bresmes di Bergamo, mentre il quarto uomo della gara sarà Ivano Pezzuto di Lecce. Gli addetti nominati al VAR saranno invece Luca Banti di Livorno e Sergio Righetti di Chiari.

I PRECEDENTI – Nella massima serie il Cagliari è stato diretto da Manganiello in otto occasioni, nelle quali ha guadagnato sei vittorie e due sconfitta. Il primo precedente risale a quattro anni fa (4-3 casalingo suol’Udinese all’ultima giornata di campionato), poi il 4-0 al Chievo tre stagioni or sono; due anni fa le ultime due vittorie, entrambe esterne, in casa di Udinese e Benevento. Altro incontro tra i rossoblù e il fischietto piemontese risale al dicembre 2018, nella gara in trasferta contro la Lazio, persa dai sardi per 3-1. Il terzultimo meeting è avvenuto il 16 febbraio 2019, durante il match CagliariParma vinto 2-1 dai sardi (doppietta di Pavoletti) nonostante l’inferiorità numerica. Il penultimo è stato RomaCagliari dell’aprile 2019, dove i giallorossi vinsero per 3-0. A chiudere le vittorie isolane c’è Cagliari-Genoa, chiusa 3-1 grazie ai gol di Simeone, Joao Pedro e l’autorete di Zapata. Due invece i precedenti in Serie B: si tratta delle sconfitte esterne a Cesena Ascoli.


Inter-Cagliari, diretta tv e streaming: dove vederla

Inter-Cagliari rientra tra i tre del turno che verranno trasmessi da DAZNclicca qui per abbonarti a DAZN. Oltre che su pc, la sfida sarà visibile sull’app della piattaforma tramite smart tv, smartphone, tablet e mobile. Inoltre, per i clienti Sky che hanno attivato l’offerta, la sfida sarà trasmessa su DAZN1, canale satellitare 209.