Connettiti con noi

Hanno Detto

Infantino scrive a Boris Johnson: «Lasci andare i giocatori con le nazionali»

Pubblicato

su

Gianni Infantino scrive a Boris Johnson per consentire ai calciatori di partecipare alle gare di qualificazione a Qatar 2022 senza quarantena

Gianni Infantino scrive a Boris Johnson per consentire ai calciatori militanti in Premier League di poter unirsi alle squadre nazionali per le qualificazione ai mondiali di Qatar 2022. Ecco la lettera del presidente della FIFA.

«Abbiamo affrontato insieme questioni globali in passato e continueremo a farlo in futuro. Il trasferimento dei giocatori per i prossimi periodi internazionali è una questione di grande urgenza e importanza. Sono grato per il supporto e la collaborazione dei diversi attori del calcio durante questo periodo difficile. 

Vorrei che tutte le federazioni affiliate, tutte le leghe e tutti i club mostrassero solidarietà e facessero ciò che è giusto ed equo per il calcio mondiale. Molti dei migliori giocatori del mondo competono nel campionato spagnolo e nel campionato inglese e crediamo che questi paesi condividano anche la responsabilità di preservare e proteggere l’integrità sportiva delle competizioni in tutto il mondo. 

Sulla questione dei periodi di quarantena per i giocatori che tornano in Inghilterra dai paesi della “Lista Rossa”, ho contattato per iscritto il Primo Ministro Boris Johnson per richiedere, in particolare, che non siano privati ​​dell’opportunità di rappresentare i loro paesi nelle partite di qualificazione per la FIFA World Cup, che è uno dei più grandi riconoscimenti per un calciatore professionista. Ho suggerito al governo del Regno Unito di adottare una strategia simile a quella applicata nelle fasi finali di EURO 2020 per i prossimi periodi internazionali. 

Insieme abbiamo dimostrato solidarietà e unità nella lotta contro il COVID-19. Quindi ora esorto tutti a garantire il rilascio di giocatori internazionali per le prossime qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA».