I pagelloni del Cagliari 2017/18: Deiola

deiola cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

La stagione di Alessandro Deiola: poco spazio e nessun lampo fino alle ultime gare in cui si è guadagnato un posto a centrocampo

Di regola nelle pagelle il dato numerico più importante è rappresentato dal voto in calce, ma nel caso di Alessandro Deiola non si può prescindere da un altro conteggio. Il bilancio della sua stagione passa inevitabilmente per il numero dei minuti giocati, fattore che cambia decisamente nel corso dell’annata e certifica una tendenza in crescita ma resta nel complesso troppo esiguo per essere soddisfacente. Il centrocampista classe 1995 nell’intero girone di andata ha calcato il campo per soli 57 minuti senza mai fare parte dell’undici iniziale, un ruolino parzialmente migliorato solo da febbraio in poi. Deiola, messo alla prova di una stagione di Serie A in pianta stabile, non è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante nel Cagliari fino al rush finale: il minutaggio è cresciuto con moderazione sino ad arrivare alle ultime tre giornate, quelle della rimonta che è valsa la salvezza. Lì è venuto fuori il centrocampista di San Gavino, che inserito un po’ a sorpresa ha trovato la grinta per meritarsi la fiducia con un pugno di prestazioni fatte di corsa e qualche conclusione pericolosa. L’età è dalla sua parte e i segnali recenti sono incoraggianti, ma il sunto complessivo della stagione non può dirsi positivo.

VOTO: 5

Articolo precedente
lykogiannis cagliariI pagelloni del Cagliari 2017/18: Lykogiannis
Prossimo articolo
giovani cagliari underUnder 14, sesto posto al torneo di Stoccolma