Han diserta La Domenica Sportiva. Il Perugia: «La Corea del Nord non c’entra, è timido»

Han Corea del Nord cagliari
© foto CagliariNews24.com

Han, attaccante di proprietà del Cagliari e in prestito al Perugia, ha disertato all’ultimo l’invito a La Domenica Sportiva. Il presidente degli umbri Santopadre ha spiegato il perché

Il Perugia è primo in Serie B (a pari punti con il Frosinone) anche grazie a lui. Kwang-Song Han, attaccante nordcoreano di proprietà del Cagliari in prestito al club umbro, finora ha fatto parlare soprattutto i gol: ben 5 realizzati nelle prime 6 giornate di campionato. Davanti ai microfoni, invece, Han – nato a Pyongyang l’11 settembre del 1998 – si è sempre dimostrato un ragazzo timido. Ieri sarebbe dovuto essere ospite su Rai Due a La Domenica Sportiva, ma ha preferito restare in albergo a Milano. In trasmissione si è presentato solo il presidente del Perugia Massimiliano Santopadre, che ha spiegato le ragioni dell’assenza del giovane attaccante: «Il ragazzo è qui a Milano – si legge nelle parole riportate da Mediagol.it – ma è chiuso in albergo. Ha 18 anni e non se l’è sentita. Deve crescere ancora per ciò che riguarda le vicende extra-campo. Pressioni dalla Corea del Nord? No, nessuna pressione. Vedrete, il ragazzo sta crescendo e tra un po’ cambierà atteggiamento anche su questi aspetti. È un ragazzo straniero, che ancora capisce molto poco la lingua italiana, a cui non piace essere esposto mediaticamente: a poche ore dalla trasmissione mi ha chiesto di non venire. L’ho visto in quelle condizioni e non me la sono sentita di portarlo».

Articolo precedente
Napoli, la Champions prima del Cagliari. Sarri: «Pavoletti? Io non ho venduto nessuno»
Prossimo articolo
tavecchioTavecchio: «VAR mezzo di giustizia, ma urge ridurre i tempi»