Godín-CR7: lo sceriffo per fermare il bomber

© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Dopo due gare senza subire gol El Caudillo Godín sembra aver ritrovato la forma: ora si prepara per affrontare il Brasile e la Juve di CR7

È arrivato in pompa magna dall’Inter, in un’operazione economicamente molto importante per il Cagliari, che però ha deciso di portare il generale nell’Isola per regalare esperienza ad un reparto che aveva bisogno di certezze. Nelle prime uscite stagionali Diego Godín non era sembrato all’altezza del centrale di livello mondiale visto con la maglia dell’Atlético Madrid, ma Di Francesco ci aveva visto lungo. Come riportato su La Gazzetta dello Sport, infatti, il tecnico aveva chiesto tempo per far recuperare la miglior condizione al capitano dell’Uruguay: «Ha bisogno di allenarsi di più con noi, anche in settimana troverà una migliore condizione e una buona comunicazione coi compagni di reparto».

SULLA CRESTA DELL’ONDA – E infatti dopo una settimana piena di lavoro coi compagni la prestazione del Caudillo contro la Sampdoria è decisamente migliorata rispetto alle gare precedenti; miglioramento dimostrato anche dalla prima rete inviolata in campionato degli isolani. E dopo la vittoria in Serie A Godín continua il suo momento di forma in Nazionale, vincendo per 3-0 in casa della temibile Colombia. Diego è il miglior giocatore del Cagliari per palloni recuperati (40), e con Walukiewicz sta affinando l’intesa per formare un coppia di opposti che si attraggono: da una parte esperienza e attenzione difensiva, dall’altra voglia di crescere e imparare oltre a due piedi molto educati che favoriscono l’inizio dell’azione dal basso.

I BANCHI DI PROVA – Nei prossimi giorni Godín affronterà due avversari di livello, contro cui potrà dimostrare l’effettivo avanzamento nella condizione sia fisica che tattica all’interno dei meccanismi difensivi di Eusebio Di Francesco: prima il Brasile di Gabriel Jesus, Richarlison e Firmino (Neymar non ha recuperato dall’ultimo infortunio), e poi in Italia lo aspetta la Juventus di Andrea Pirlo e di Cristiano Ronaldo. Due avversari di livello contro cui servirà il miglior Diego Godín per blindare la porta di Uruguay e Cagliari.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!