Connettiti con noi

News

Di Francesco: «Preoccupato e arrabbiato. Troppo fragili»

Pubblicato

su

Le parole del mister rossoblù Eusebio di Francesco dopo l’amara sconfitta del Cagliari alla Sardegna Arena contro un Napoli spumeggiante

Doveva essere la partita del riscatto, quella che avrebbe permesso di alzare il morale della squadra e iniziare al meglio il 2021 per invertire una rotta affatto positiva. Per il Cagliari guidato da Eusebio Di Francesco, invece, il match giocato questo pomeriggio alla Sardegna Arena ha portato più dolori che gioie. Un’amara sconfitta contro il Napoli che fa scivolare sempre di più il Cagliari nella classifica di Serie A, in una zona che inizia a fare paura. I rossoblù iniziano a essere fragili, ingenui e possiamo dire che stavolta l’ingranaggio si è davvero inceppato. Il mister dei sardi è intervenuto nel post partita per commentare la gara. Queste le sue parole.

LA PARTITA DI OGGI – «Dovevamo fare meglio nella fase difensiva del primo tempo mentre nel secondo tempo siamo cresciuti, siamo rientrati bene in partita e abbiamo pareggiato. L’aver preso gol trenta secondi dopo non ci ha aiutato mentalmente. Il Napoli è stato superiore ma giocare mezzora in inferiorità numerica, con espulsione diretta non è semplice».

LA VITTORIA PERDUTA –  «Sono preoccupato ma alle porte abbiamo una partita che ci può portare al riscatto, che ci potrebbe far vincere e portare punti. È vero, è da otto partite che non vinciamo ma è anche vero che ci sono state delle buone prestazioni dove avremmo meritato sicuramente di più. Oggi prendiamo atto di questa sconfitta, sapevamo che non sarebbe stata una partita facile. Dobbiamo fare tutti qualcosa di più, bisogna essere più bravi nel fare squadra, più determinati».

IL CAGLIARI – «Il Cagliari è una squadra fragile, ha bisogno di personalità e infatti Nainggolan è arrivato anche per questo motivo». 

CALCIOMERCATO – «Con la società non abbiamo parlato di Pavoletti. Ho letto anche io delle cose ma è normale che quando si parla di mercato si parli molto degli attaccanti. Nainggolan non è stato preso per sostituire Rog, quindi andremo alla ricerca di un altro centrocampista».

DI FRA A RISCHIO? – «Parlare di esonero non mi piace perché in questo modo non si tiene conto del lavoro che abbiamo fatto. Sono l’allenatore di questa squadra e il mio compito è fare di tutto per aiutarla a migliorare non solo dal punto di vista tecnico o tattico ma anche da quello morale. Sono arrabbiato, credo si veda. Peggior Cagliari dell’anno? Direi che oggi abbiamo visto il miglior Napoli dell’anno».

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

 

Advertisement