Damir Ceter: tra Muriel e Falcao, ecco chi è il nuovo centravanti rossoblù

© foto CagliariNews24.com

Il profilo di Damir Ceter Valencia, il nuovo attaccante colombiano del Cagliari che si ispira ai connazionali Muriel e Falcao

Il Cagliari si rinforza in Colombia. Damir Ceter Valencia, 20 anni, è il nuovo attaccante della squadra di Diego Lopez. Il gigante colombiano, che in patria chiamano Golia, è stato ufficializzato e presentato ieri in conferenza stampa, dopo che nella scorsa settimana aveva svolto le visite mediche a Villa Stuart ed è atterrato nel pomeriggio di venerdì all’aeroporto di Elmas. I problemi burocratici però gli impediranno di essere subito a disposizione della squadra nella delicata trasferta di domenica contro il Crotone.

CHI È DAMIR CETER – Damir Ceter Valencia è nato il 2 novembre del 1997 a Buenaventura, ad un centinaio di chilometri da Cali. Si tratta di una città di mare ed è il principale porto della Colombia. Il soprannome Golia è di facile intuizione: è alto 190 cm e pesa 81 chili.

CARRIERA – Fa il suo esordio tra i professionisti nel 2014 con la maglia dell’Universitario de Popayán, squadra in cui è cresciuto calcisticamente. Nelle sue prime due stagioni segna 5 reti in 24 partite, tra la Categoría Primera B (la Serie B colombiana) e la Copa Colombia. Nel 2016 si trasferisce al Deportes Quindío, formazione che milita sempre nel campionato cadetto e con cui segna 14 reti in 25 partite.

SANTA FE – La sua prima stagione in doppia cifra attira le attenzioni dell’Independiente Santa Fe, che lo preleva nel gennaio del 2017. Ha modo di esordire finalmente nella massima categoria del suo paese. Con la sua nuova squadra vince anche la Súper Liga, una sorta di supercoppa che mette a confronto la squadra vincitrice dell’Apertura e quella del Finalizacion (la Clausura) dell’anno precedente. Ceter non è impiegato né all’andata né al ritorno del confronto contro l’Independiente Medellin, ma avrà modo di giocare fino a luglio. Dieci gare e un gol (contro il Rionegro Aguilas) in campionato, mentre nelle quattro partite di Coppa Libertadores è andato in gol contro i boliviani del The Strongest La Paz (1-1). A luglio ha giocato l’ultima partita con il Santa Fe. Ha poi subìto un infortunio al menisco del ginocchio sinistro, che ne ha inevitabilmente segnato il percorso di crescita in Colombia. Era pronto per iniziare la nuova stagione, quando è arrivata la chiamata del Cagliari.

NAZIONALE – A 20 anni, Damir Ceter è considerato uno dei più promettenti attaccanti colombiani. Ha avuto modo di giocare due gare e segnare altrettanti gol con la maglia della nazionale giovanile nel campionato sudamericano Under 20, anche se le reti non sono bastate per superare il turno.

CARATTERISTICHE TECNICHE – Damir Ceter era stato presentato come un attaccante forte fisicamente, che può giocare sia di sponda che come finalizzatore. Insomma, il perfetto vice-Pavoletti. In realtà, stando alle sue parole, si tratta di un giocatore diverso. In patria è stato paragonato a Duvan Zapata della Sampdoria. Il suo idolo (così come per tutti i centravanti colombiani e non) è Radamel Falcao, attualmente in forza al Monaco. Tra gli attaccanti che giocano in Italia, invece, gli piace Gonzalo Higuain della Juventus. Lui dice di essere più simile a Luis Muriel, anche se l’ex blucerchiato è meno fisico, ma più veloce e tecnico. Ceter ama partire da dietro, quindi non alla Pavoletti. Non si definisce il classico centravanti d’area di rigore, ma è uno che svaria su tutto il fronte offensivo. Si considera un giocatore potente e rapido, bravo nell’uno contro uno. Per Lopez sarà un attaccante tutto da scoprire.

A CAGLIARI – A Cagliari, sulla carta, Ceter è stato preso per fare il vice Pavoletti. In realtà si è descritto come un giocatore diverso, ma può comunque essere funzionale al gioco della squadra. Difficilmente avrà molti minuti a disposizione (salvo una clamorosa esplosione), ma verosimilmente verrà utilizzato poco e a gara in corso. In rossoblù avrà modo di crescere e migliorarsi. Le sue condizioni fisiche, dopo l’infortunio, dovrebbero essere tornate ottimali e sarà sicuramente un’arma in più da sfruttare nell’arsenale di Lopez.

Articolo precedente
giannetti calciomercato cagliariCagliari, chi segna a Crotone? È emergenza offensiva
Prossimo articolo
lykogiannis cagliariCagliari, primo allenamento per Lykogiannis e Ceter