Dal Pino: «Il Covid-19 è costato 600 milioni alla Serie A»

serie a dal pino
© foto www.imagephotoagency.it

Paolo Dal Pino ha parlato delle conseguenze del Covid-19 sulla Serie A: «Questa pandemia è costata 600 milioni di euro alla Lega»

Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A, in una intervista al Financial Times ha parlato delle conseguenze che ha avuto, e sta avendo, il Covid-19 sul nostro campionato di calcio.

COVID – «È stato un grande successo riuscire a ripartire con il campionato. La situazione è gravissima: da febbraio a dicembre la Serie A perderà 600 milioni, di cui 400 di ticketing e 200 di sponsor. Il Covid può essere una opportunità per cambiare modello di business della Lega, anche se è difficile renderlo moderno nella situazione in cui siamo, in un momento così duro. Con i fondi di private equity la discussione è iniziata prima della pandemia e siamo alla fase finale della trattativa». 

DIRITTI – «La Serie A è conosciuta globalmente per i suoi top player, con tifosi in tutto il mondo, ma è dietro agli altri campionati dal punto di vista della commercializzazione dei diritti. Puntiamo ad essere una media company, investendo nel miglioramento dello spettacolo, con nuovi stadi, internazionalizzazione e innovazione tecnologica per creare e distribuire i nostri contenuti su tutte le piattaforme. Dobbiamo provare a raggiungere più tifosi attraverso altre piattaforme. La situazione è drammatica, la perdita di ticketing ha fatto perdere liquidità e ha avuto effetto sulle risorse dei club, dobbiamo spingere per una riapertura degli stadi a un numero definito di tifosi».