Cts: isolamento di 15 giorni prima della ripresa della Serie A

Walukiewicz Cagliari Aritzo
© foto 10-07-2019 Calcio, Serie A 2019/20, Cagliari vs Aritzo, Stadio del Vento, Aritzo. Foto Gianluca Zuddas. Nella foto: Walukiewicz

L’Ansa riporta un’altra indicazione del Comitato tecnico scientifico: isolamento di 15 giorni a partire dalla ripresa degli allenamenti individuali, in programma il 18 maggio

Il graduale ritorno sui campi per le squadre di Serie A, che svolgeranno allenamenti individuali sino al 18 maggio, non ha sbloccato il nodo relativo alla ripresa del campionato. Diradati alcune delle nubi che sostavano sulla data di ripresa degli allenamenti collettivi (confermata per il 18 maggio dai ministri Speranza e Spadafora), resta da definire quella della ripresa della Serie A. Il Governo, come spiegato dal ministro dello Sport, si è preso una settimana per decidere il da farsi: nei prossimi giorni terrà d’occhio la curva del contagio ed agirà in base alle linee guida del Comitato tecnico scientifico.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!

Dal CTS, secondo l’ANSA, sarebbero arrivate altre indicazioni: squadre e membri del gruppo di lavoro dovranno restare in isolamento per 15 giorni a partire dalla ripresa degli allenamenti di gruppo. Una misura cautelare ulteriore a quelle già esposte nelle scorse ore, che riguardano la gestione di un’eventuale caso di positività in ritiro (prevista quarantena per l’intero gruppo) e la responsabilità dell’attuazione del protocollo in capo ai medici sociali. In attesa di capire come Governo e Federazione recepiranno l’indicazione del comitato, si pensa al futuro: la FIGC dovrà comunicare alla UEFA con certezza che ne sarà della Serie A 2019/20 ed eventuali cambi di format per concludere il torneo. L’incontro fissato tra la stessa Federazione ed il Governo, nella quale Gravina presenterà a Conte le necessità del calcio, potrebbe sbloccare la situazione.