Crotone, ieri la ripresa in vista del Cagliari

© foto www.imagephotoagency.it

Ieri i pitagorici si sono ritrovati sul campo di località Margherita per la ripresa. Primo allenamento per Pavlovic e Simic

Non solo il Cagliari, anche il Crotone ha iniziato la preparazione in vista della prima assoluta alla Sardegna Arena. Ieri i rossoblù di Davide Nicola hanno lavorato su forza e partite a pressione. La seduta – come si legge sul sito ufficiale dei calabresi – si è conclusa con una partitella a campo ridotto. Allenamento differenziato per Mariano Izco e Andrea Nalini, out per gli impegni con le nazionali invece Ajeti, Mandragora e Tumminello. Primo contatto col campo di località Margherita invece per Daniel Pavlovic e Stefan Simic. A margine dell’allenamento, i due neo-rossoblù hanno parlato ai microfoni del canale YouTube ufficiale del Crotone. Pavlovic è già focalizzato sul prossimo impegno contro il Cagliari: «Ho trovato un grande gruppo, sono contento di essere qua. Spero di dare una grande mano alla squadra. La Serie A non è un campionato semplice, noi ce la metteremo tutta per ben figurare. Il Crotone? Ha sempre dato il 100%, non è mai facile giocarci contro. Il nostro obiettivo è la salvezza, proveremo a fare punti anche a Cagliari». Si è già ambientato a Crotone anche l’ex Milan Simic: «Il gruppo mi piace molto, i compagni sono tutti ottimisti. Il primo allenamento? È andato tutto bene, non vedo l’ora di iniziare a giocare. L’anno scorso ho giocato tanto, spero di continuare così. Prima di arrivare a Crotone conoscevo già alcuni compagni come Barberis, Crociata, Sampirisi e Capezzi. Soprattutto quest’ultimo mi ha parlato molto bene della piazza calabrese».

Buongiorno tifosi rossoblù, ? ecco per voi i due gol della partitella di ieri ??

Un post condiviso da FC Crotone (@fccrotoneoff) in data:

Articolo precedente
miangue cagliariBelgio Under 21, poche emozioni contro la Turchia. Panchina per Miangue
Prossimo articolo
barella cagliari nazionale italiaBarella: «La salvezza il traguardo più importante. La svolta? La fiducia di Rastelli»