Crespo:«Simeone? Ha piedi buoni, ma sia più cattivo»

© foto www.imagephotoagency.it

Nati nello stesso giorno, Crespo e il Cholito presto potrebbero condividere un prestigioso record di goal

Il Cholito venticinquenne è a caccia della rete numero 50 in Serie A, per centrare il traguardo che prima di tutti appartenne a Hernan Crespo. L’ex centravanti dell’Inter ne ha segnati 50 all’età di 22 anni e 349 giorni. I due sono nati lo stesso giorno, il 5 luglio, ma a distanza di vent’anni: «Io nel 1975, lui nel 1995. Vent’anni esatti di differenza. Sono molto amico di suo papà Diego, il mitico Cholo, volete che non faccia il tifo per Giovanni?» – ha dichiarato Crespo alla Gazzetta Dello Sport. E così il Cholito ha un grande ammiratore, che lo segue da quando era ragazzino e giocava nel River e nel Banfield. Un attaccante di livello sa riconoscere un altro: «È un attaccante moderno, va negli spazi, detta il passaggio, fa giocare bene la propria squadra muovendosi in verticale e in orizzontale e soprattutto ha buoni piedi». Crespo che da giocatore ha vestito le maglie di Parma, Lazio, Inter, Milan e Genoa, conosce bene il campionato italiano, che tuttora segue assiduamente: «Simeone ha giocatore per Genoa, Fiorentina e Cagliari, segnando ovunque. Mi piace il modo con cui partecipa alla manovra, non si piazza la davanti aspettare che arrivi il pallone giusto. Se proprio devo cercare un difetto gli dico che deve essere più cattivo in mezzo all’area. I difensori devono avere paura di lui. Dove pro arrivare? In Italia non è semplice segnare tanti goal pur giocando in squadre che non sono in prima fascia. Lui, i goal se li va a cercare e di questo deve essere orgoglioso».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!