Contratti Serie A, ufficializzata la norma: tutte le novità

cagliari-roma
© foto www.imagephotoagency.it

Contratti Serie A, ufficializzata la norma per il prolungamento degli accordi: linee guida pubblicate sul sito della Figc

C’è finalmente la norma sull’estensione dei contratti per i giocatori di Serie A nata dallo sconfinamento della ripartenza dei campionati. Le linee guida già diffuse nei giorni precedenti sono state pubblicate sul sito della Figc. Il principio è sancito da quanto già indicato da Uefa e Fifa: concludere la stagione con le rose attuali, una scelta che era stata già sancita in sede italiana, obbligando i club a «utilizzare esclusivamente i loro tesserati alla data dell’11 giugno 2020», alla vigilia della ripresa agonistica con la Coppa Italia, come scritto da La Gazzetta dello Sport.

Le disposizioni servono per definire un minimo comune denominatore, anche se inevitabilmente c’è una parte in cui sarà necessaria una negoziazione fra le parti. Nel documento si fissano sostanzialmente due categorie per cercare di trovare un quadro normativo comune. Da una parte ci sono i prestiti con obbligo o diritto prolungati automaticamente. Per chi ha un contratto che scade il 30 giugno. Qui, le cose cambiano (come peraltro come per i prestiti che riguardano l’estero): l’estensione «è infatti subordinata alla sottoscrizione di apposito modulo federale fra le Parti». E in caso di accordo il tesseramento ripartirà dal primo settembre.