Connettiti con noi

Avversari

Conferenza stampa Soncin: «Cagliari? Offensivo pensare che non daremo il massimo»

Pubblicato

su

Le parole dell’allenatore del Venezia Andrea Soncin a due giorni dal match contro il Cagliari di Alessandro Agostini

La partita più importante della stagione del Cagliari avvicina. Alessandro Agostini e il suo organico affronteranno il Venezia di Andrea Soncin allo Stadio Pier Luigi Penzo. Il match si giocherà questa domenica alle 21, in contemporanea con Salernitana-Udinese. Soncin ha parlato in conferenza stampa della gara. Ecco le sue dichiarazioni:

NUOVO ALLENATORE VENEZIA – «Fa parte del gioco, mi disturba come vengono messe giù certe informazioni, sono qui per fare il massimo per il Venezia, non per me stesso. Non sono qua per conquistarmi qualcosa ma per crescere e anche nell’ultima giornata di campionato mi aspetto una partita di dignità e di orgoglio. Poi è giusto che la società faccia le valutazioni del caso. Io sono concentrato sul campo e sulla partita di dopodomani».

CAGLIARI – «Non finire all’ultimo posto? Ci siamo dati questo obiettivo. Incontriamo una squadra che ha estrema necessità di punti. Una squadra che non sappiamo come verrà qui a giocarsela. I ragazzi però qui stanno bene, c’è il clima giusto, siamo molto determinati a concludere bene davanti ai nostri tifosi».

RIMPIANTI – «Di rimpianti nel corso della stagione ce ne sono stati tanti, ma dobbiamo cercare di finire almeno al meglio».

LA SQUADRA – «L’obiettivo come per la Roma è mandare in campo chi è al meglio, abbiamo un po’ di acciacchi e ci seguirà qualche giovane. Ebuehi? E’ ancora acciaccato, non ci sarà, si è fermato anche Aramu per un fastidio muscolare da rivalutare, così come non ci saranno Nsame ed Henry, più gli squalificati. Le decisioni sono per diversi motivi, Thomas è per decisione del club, lui voleva esserci, i rumors di mercato però sono veri e la società ha deciso di preservare il ragazzo. Nsame invece ha un impegno personale pregresso, si sposa. Ci fosse stata necessità avrebbe spostato il matrimonio. Aramu invece nessun discorso di mercato ma l’infortunio è da valutare. Sarà un’occasione per dare spazio e valutare qualche altro ragazzo».

BILANCIO STAGIONE – «A due giorni dall’ultima partita penso non sia ancora il momento per i bilanci, tutte queste cose vanno rimandate al post Cagliari. Io ho trovato un gruppo motivato e che ha dato tutto. Con più fortuna potevamo vincere a Roma, pareggiare a Salerno, ma con i se e con i ma si fa ben poco. Dopo l’ultima gara si tireranno le somme per cercare di evitare di nuovo situazioni di questo tipo».

DARE TUTTO –
«Il gruppo si è allenato in maniera positiva, si tratta più che di creare una motivazione di trovare giocatori che abbiano motivazioni anche per l’ultima partita, ma tutti quelli che stanno bene li ho trovati carichi. Sarebbe offensivo pensare che non ci sarà il massimo dell’impegno per l’ultima giornata, daremo tutto come fatto a Roma, dove la situazione era forse anche peggiore perché la notizia della retrocessione aritmetica era fresca. Faremo la nostra fare per cercare di lasciare l’ultimo posto e dare una gioia ai tifosi».

Advertisement

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.