Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Semplici: «In campo con rispetto e coraggio. Abbiamo già dimostrato di poter fare l’impresa»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Semplici LIVE: le dichiarazioni alla vigilia del Milan. Il tecnico del Cagliari presenta il match coi rossoneri

Dopo il pareggio interno con la Fiorentina il Cagliari è vicinissimo a conquistare l’aritmetica salvezza. L’impegno, a San Siro contro il Milan, è di quelli proibitivi ma i rossoblù cercheranno  l’impresa. Leonardo Semplici presenta il match nella classica conferenza stampa di vigilia a partire dalle 16.30. CagliariNews24 segue in diretta le sue dichiarazioni e le trascrive qui di seguito.


I RISULTATI DELLE ALTRE PARTITE CONDIZIONERANNO LA FORMAZIONE? – «Metteremo la migliore squadra in campo senza pensare alle altre partite. Domani affrontiamo una squadra forte che, come noi, ha un grande obiettivo».

DIFESA A QUATTRO? – «È una considerazione che abbiamo fatto ma dobbiamo considerare le caratteristiche dei nostri giocatori nonché le loro condizioni. Ho visto grande disponibilità da parte dei ragazzi».

CLICCA QUI PER VEDERE LA CONFERENZA DI SEMPLICI 

MILAN, ATTACCO DA TEMERE – «Noi inseguiamo un obiettivo importante, consapevoli della grande qualità della squadra che affrontiamo. Scenderemo in campo con rispetto, compatti in tutte le fasi e cercando di fare un risultato positivo. È difficile ma abbiamo dimostrato di potercela fare».

RECUPERO DEL MILAN – «Non so cosa sia successo al Milan, il motivo del suo recupero. Il mio pensiero è solo al Cagliari a cui cerco di trasmettere un’identità di gioco. Possiamo e dobbiamo migliorare ma veniamo da una rincorsa spettacolare che dobbiamo ancora completare. Sappiamo che possiamo mettere in difficoltà il Milan».

PRE PARTITA – «Vivremo il pre partita con grande serenità. Io penserò come preparare al meglio la partita, senza troppe preoccupazioni. Dobbiamo pensare a casa nostra e sapere che il nostro futuro dipende dalla nostra prestazione»

FIORENTINA – «Ci sarebbe piaciuta chiuderla diversamente. La paura  di perdere ha fatto da padrone ma bisogna saper anche apprezzare questi tipi di partita in un momento cruciale della stagione. Sappiamo il percorso che abbiamo fatto e continuiamo con fiducia, pronti a chiuderla domani sera».

GIOVANI CONTRO IL GENOA? – «Me lo auguro ma prima devo pensare alla salvezza del Cagliari. Valuteremo nel caso in cui riuscissimo a raggiungere quella salvezza domani, quella salvezza che fino al mio arrivo sembrava impossibile».

TURNOVER – «Stiamo valutando la situazione di alcuni giocatori, tre gare consecutive ovviamente influenzano la loro condizione fisica. Ho chiesto ai ragazzi un ultimo sforzo».

IL CAGLIARI DI DOMANI – «I cambi sono stati la nostra forza, speriamo sia lo stesso anche domani. Il Cagliari affronta una squadra forte e fiduciosa ma lo siamo anche noi. Quella di domani, a differenza delle altre, non è una partita da dentro o fuori, quindi andremo a Milano con personalità, coraggio e qualità»

IL MERITO DI SEMPLICI – «Dei meriti mi interessa fino a un certo punto. Quando si vince il merito è dei ragazzi, quando si perde il demerito è mio. Attraverso la preparazione degli allenamenti trasferisco quelle che sono le mie idee, la mia personalità, il mio gioco ai ragazzi. In questi mesi hanno recepito tutto e già questo mi rende felice».