Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Mazzarri: «Lotteremo fino alla fine per salvarci. Rog potrebbe giocare titolare» – VIDEO

Pubblicato

su

Il tecnico del Cagliari Walter Mazzarri interviene in conferenza stampa per presentare la gara di domani contro il Sassuolo

Il tecnico del Cagliari Walter Mazzarri interviene in conferenza stampa per presentare la gara di domani, all’Unipol Domus ore 12:30, contro il Sassuolo. CagliariNews24 segue la conferenza in DIRETTA LIVE riportandovela testualmente in tempo reale.

LE PAROLE DI WALTER MAZZARRI

RUSH FINALE – «Sapete benissimo cosa penso, guardo partita dopo partita, non dobbiamo fare errori delle scorse gare e fare una partita propositiva con la testa giusta. Il Sassuolo è in grandissima forma, non hanno niente da perdere. Spero che domani i miei facciano vedere bene quello che abbiamo preparato e sono contento dell’affluenza di pubblico corposa»

BELLANOVA – «Proviamo a recuperarlo, se non recupera chi giocherà andrà a mille. Tutti sono a disposizione, oggi farò l’ultimo test e se sarà in condizione giocherà dall’inizio. Conta solo il risultato»

SALVEZZA – «Devo dire che le batoste prese, perchè le componenti che ci hanno contraddistinto fino al Torino le abbiamo perse inconsciamente. Domani ci deve essere paura positiva, non sottovalutare l’avversario, loro sono specializzati nelle ripartenze oltre a mille pregi. I miei faranno una gara gagliarda»

DIFESA – «Abbiamo lavorato sulle palle inattive, dobbiamo essere bravi a prendelri a uomo ma anche saperli marcare a zona. Contro la Juve ci siamo abbassati e ripartiti poco, se domani siamo in palla tutti lo faremo. Sono più titolari chi entra a gara in corso, domani ci saranno staffette perchè dobbiamo tenere ritmi altissimi. Voglio 16 titolari e chi entra deve fare meglio»

PAZIENZA – «Dobbiamo fare questo salto di qualità. Non possiamo non avere equilibri, non possiamo andare all’arma bianca ma dobbiamo gestire bene la gara in 95′ minuti»

ROG – «Lui con il 3-4-3 fa bene la sottopunta di sinistra, con il 3-5-2 fa bene la mezzala destra o sinistra ma in emergenza può fare pure il metodista davanti alla difesa ma sarebbe un po sprecato perchè ha qualità offensive. Ha avuto un acciacco al piede e non si è allenato al massimo, domani deciderò se giocherà. Tutti devono essere importanti, anche a cinque dalla fine si può fare risultato, tutti i giocatori sono pronti»

BASELLI – «Non è fortunato, è arrivato che stava bene ma avuto tanti acciacchi e non si allena con continuità in più ha preso il Covid. In questa settimana si è allenato 3/4 volte e sarà utile nelle ultime gare di campionato»

GIRONE D’ANDATA – « Mi assumo tutte le responsabilità, ma il girone di andata aldilà dei nostri errori, dico che la gara in casa con Salernitana, Venezia o Roma non per colpa nostra anche se abbiamo commesso errori all’ultimo, non siamo stati baciati dalla fortuna e gli episodi condizionano le gare. Con la Salernitana nostro monologo e prendemmo il pareggio a gara finita, con il Venezia abbiamo giocato bene e preso il gol a tempo quasi scaduto. Quando le cose non vanno non vanno, ci meritavamo 4/5 punti in più. Lotteremo fino all’ultima giornata»

SFORTUNA – «Sono uno che mette sempre pressione, sono un pignolo, c’è uno staff bravissimo. Gli infortuni che si possono imputare alla preparazione, oltre allo stress, sono stati relativamente poco. Quelli grossi com Nandez sono traumi al ginocchio, idem le caviglie sono traumi. Non parlo di sfortuna, ma valutate come sono andate le cose, non mi creo alibi perchè abbiamo ancora tutto in mano e pensiamo alle prossime sei finali successive sperando che qualcosa ci giri bene»

ATTACCO – «Pavoletti ha avuto il Covid e contro la Juve l’ho dovuto togliere, dobbiamo avere le staffette in tutti i ruoli. Devo valutare chi parte dall’inizio che uscirà dopo che ha dato tutto. Qualcuno sarà recuperato con 50/60 minuti nelle gambe e poi ci saranno dei cambi pre ordinati soprattutto in certi ruoli»

SASSUOLO – «Sappiamo tutto di loro, grandi giocatori con un calcio propositivo e tanti gol ma un po si sbilanciano. Hanno un bravissimo allenatore. Noi nei 90′ minuti dobbiamo essere soldi, subire poco perchè dobbiamo fare un gol più degli altri. Mi interessa solo vincere»

APPROCCIO O CAMBI – «Ribadisco che il calcio è fatto di tante componenti. Se un giocatore sta fermo un anno per infortunio è difficile, va recuperato bene e non in mezzo alle partite importanti con la pressione addosso. Abbiamo giocatori forti che stanno tornando e non hanno il ritmo partita, devono entrare nei meccanismi e devo assumermi io dei rischi nel metterli dentro. Il mio cruccio è questo, stare attento a chi mando in campo soprattutto quando uno torna da infortunio, Covid o altro e potrebbe commettere errori. Il pubblico ci deve aiutare nei momenti difficili, non cito la retrocessione per scaramanzia»

JOAO PEDRO«Lui e Pavoletti sono importantissimi. Joao scalpitava per fare gol, siamo contenti anche se due bei gol non sono serviti. Lui come tutta la squadra avrebbe preferito non segnare ma prendere punti. Siamo una squadra e dobbiamo ottimizzare tutto per superare l’avversario»

DIFFIDATI – «Non voglio condizionare i ragazzi, non penso al Genoa se non facciamo bene con il Sassuolo. Spero che i diffidati stiano un attimo più attenti ma non si deve pensare troppo a questo, pensiamo a fare una grande gare e finita questa partita ci proietteremo verso il Genoa. Spero di recuperare quelli di lunga degenza (Nandez, ndr) che sembravano lontani ma potrebbero essere già in panchina domani e in campo settimana prossima»

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement