Connettiti con noi

Avversari

Conferenza stampa Bisoli: le parole in vista del match contro il Cagliari

Pubblicato

su

Ha parlato l’allenatore del Sudtirol Pierpaolo Bisoli in vista del match di sabato contro il Cagliari allo stadio Druso

Ha parlato in conferenza stampa l’allenatore del Sudtirol Pierpaolo Bisoli. Ecco le dichiarazioni dell’ex tecnico del Cagliari in vista della partita contro i rossoblù. Il match fra le due formazioni è valido per la 12esima giornata di Serie B.

IL MOMENTO – «Arriviamo da una buona settimana: tranne Marconi, Sprocati e Schiavone, che ha avuto un piccolo problema alla schiena, si sono allenati tutti. La squadra sta acquisendo una buona condizione fisica, che si sta stabilizzando su parametri importanti. Ho sottolineato ai ragazzi che in casa abbiamo conquistato meno punti che fuori. Forse la concentrazione iniziale è leggermente inferiore, anche se alla fine si parla di soli due punti».

CAGLIARI – «Con il Cagliari si preannuncia una gara molto difficile. Sono una delle squadre favorite per vincere il campionato, sono riusciti a tenere 7-8 giocatori della rosa di serie A. Cagliari è una piazza importantissima, alla quale sono molto legato. So’ che passione ci mettono i propri tifosi, domani ci sarà un gran numero del loro pubblico. Sono convinto che è una partita difficile. Come sempre avremo grande rispetto dei nostri avversari, essendo però consapevoli delle nostre qualità, ma non guardiamo chi c’è di là. E’ chiaro che la storia non scende in camp, ma i valori ci sono. Sappiamo che per portare avanti la striscia di risultati positivi dobbiamo giocare a ritmi più alti dei nostri avversari, dobbiamo avere il nostro equilibrio, ma nulla ci deve scalfire».

MODULO – «Abbiamo sempre usato lo stesso modulo. 4-3-3 poi 4-3-2-1, Curto sta bene, ha fatto una buona settimana, ho recuperato Mazzocchi al 100%. Capone fa molto di più delle partite passate e anche lui deve essere pronto s giocare. Privarsi di Mazzocchi, tuttavia, non è facile. Mazzocchi gioca titolare».

AVVERSARI – «Chi mi fa paura? Pavoletti, Falco, Lapadula, Nandez. Non scordiamoci che Nandez valeva 20 milioni! C’era la fila! Mica si è dimenticato di giocare. Il Cagliari è candidato a vincere il campionato, altrimenti non avrebbero preso un giocatore come Lapadula. E’ fra le prime due con Genoa e Parma che si giocano la promozione. Hanno giocatori importantissimi, ma noi abbiamo la nostra filosofia, la nostra quadratura. Li rispettiamo, ma non abbiamo paura».

DIFETTI – «La concentrazione che abbiamo fuoricasa, almeno inizialmente, non c’è in casa. Credo che in casa si sia creato un clima che adesso crea difficoltà a giocarci, anche grazie al pubblico. Noi dobbiamo rendere orgogliosi i nostri tifosi».

ASSENTI – «I non convocati? Ne convoco 22: Marconi, Sprocati, Schiavone e Voltan penso siano fuori. Rover? Non è quello antecedente all’infortunio, però dovrà conviverci non so’ per quanto. L’altro giorno ha fatto meno perché sentiva un piccolo dolorino. Il problema di questi ragazzi, molte volte, saltano 1-2 allenamenti e quindi questo mi dispiace perché sono convinto che dobbiamo ancora aggiungere qualcosa».

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.