Cagliari, Colombo: «I più esperti aiuteranno la crescita dei giovani»

© foto www.cagliarinews24.com

Roberto Colombo, neo team manager del Cagliari, ha parlato della squadra che in questi giorni ha iniziato a lavorare a Pejo e dei giovani portieri Montaperto e Daga

Tra le novità del Cagliari 2017/18 che sta nascendo in queste settimane c’è anche Roberto Colombo, che dalla porta è passato alla scrivania. L’ex terzo portiere rossoblù oggi è il team manager del club isolano e, intervistato da Videolina, ha parlato del reparto arretrato in mano a Rastelli. In particolare dei due giovani aggregati alla prima squadra: nel ritiro di Pejo, alle spalle di Rafael e Crosta (in attesa di Cragno), ci sono infatti Montaperto e Daga. Il primo, reduce da una stagione in Lega Pro tra Olbia e Sud Tirol, verrà mandato nuovamente in prestito mentre per il secondo si prospetta una stagione da titolare tra i pali della Primavera.

DAGA E MONTAPERTO – «Credo che anche quest’anno il Cagliari abbia nell’organico ragazzi d’esperienza e giovani che possono migliorare, credo che gli innesti aiuteranno i giovani a crescere – ha spiegato Colombo –. Daga e Montaperto sono due portieri diversi, anche di struttura. Sono entrambi tranquilli, credo che Daga abbia potenzialità ma deve essere lasciato crescere per migliorare. Per lui essere in ritiro è già un premio importante, gli ho detto di fare tesoro di questa esperienza per crescere velocemente. Per Daga è un periodo particolare, la cultura del lavoro si impara fìn da giovane in momenti come quello del ritiro, che va visto anche come percorso del sacrificio comune che porta a consolidare il gruppo». In chiusura Colombo ha anche parlato del passaggio dal campo alla dirigenza: «I tempi di reazione del giocatore sono molto più veloci, da dirigente hai più cose da pensare ma anche più tempo per programmarle».

Articolo precedente
Cagliari, seduta tecnico-tattica: a parte Ionita e Capuano
Prossimo articolo
andreolliCagliari, Andreolli: «Proverò a portare la mia esperienza»