Connettiti con noi

News

Cagliari, un attacco mai così disastroso. I voti de L’Unione Sarda

Pubblicato

su

Il pagellone di fine stagione dell’attacco del Cagliari proposto da L’Unione Sarda

La stagione 2021/2022 del Cagliari si è conclusa con il verdetto più amaro e doloroso: la retrocessione in Serie B. Una discesa negli inferi figlia di mille errori ma che ora dovrà essere da monito per attrezzarsi nel miglior modo possibile e tentare l’immediata risalita nella massima serie. L’edizione odierna de L’Unione Sarda stila il pagellone di fino anno: è tempo di tirare le somme.

I voti al reparto offensivo:

PEREIRO 5: «Eterno incompreso. C’è stato un momento in cui sembrava potersi finalmente prendere il Cagliari ma alla prova del nove si è confermato un giocatore incoerente».

JOAO PEDRO 5.5: «Ha giocato sempre e comunque, anche quando sarebbe stato più opportuno che si fermasse a rifiatare. Dopo l’esperienza in azzurro non è stato più lo stesso. Già prima , però, stava iniziando a perdere i suoi colpi».

KEITA BALDE 4.5: «È stato la ciliegina sulla torta nel mercato estivo e quindi la delusione più cocente. Dall’eurogol in semirovesciata contro il Sassuolo al nulla del girone di ritorno. E sarà curioso, ora, vedere che cosa riuscirà a fare con un’altra maglia».

PAVOLETTI: «Sballottato tra campo e panchina, ha perso forse il senso dell’orientamento. Anche quando era padrone del proprio destino, però, ha fatto una fatica enorme e non ha più inciso nemmeno dal punto di vista carismatico».

Advertisement