Cagliari, rigorista cercasi

rigore Farias Juventus Cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Diego Farias, Marco Sau e ora Luca Cigarini. Tre errori su quattro rigori concessi in campionato. Il Cagliari ha bisogno di un rigorista

A.A.A. rigorista cercasi. Quello sbagliato ieri da Luca Cigarini è il terzo errore dal dischetto di un giocatore del Cagliari su quattro tentativi in campionato. Prima del regista ex Atalanta e Sampdoria, ci avevano provato senza successo anche Diego Farias e Marco Sau. Il brasiliano si era fatto parare il primo rigore concesso dal Var in Italia da Buffon, all’Allianz Stadium contro la Juventus, nella prima giornata di Serie A. Più recente l’errore di Marco Sau, contro il Benevento. Dopo esserselo procurato, Pattolino ha chiesto proprio a Cigarini di poterlo calciare, ma la sua conclusione è finita dritta sugli spalti della Curva Sud della Sardegna Arena. Questa volta, contro l’Hellas Verona, Luca Cigarini ha preso con decisione il pallone, pronto a spezzare il tabù, ma Nicolas è riuscito a neutralizzare il tiro del numero 8 rossoblù.

JP10 – Solo Joao Pedro è riuscito a segnare dagli undici metri, anche se ai fini del risultato è stato un gol inutile. Il brasiliano aveva trasformato il penalty del 3-2 contro il Genoa alla Sardegna Arena, nell’ultima gara di Massimo Rastelli sulla panchina del Cagliari. Dovrebbe essere proprio lui il rigorista designato in rosa, ma ieri era seduto in panchina, così come contro Juventus e Benevento. Quasi una maledizione per il brasiliano, che da quando è al Cagliari si è dimostrato uno dei pochi costanti dal dischetto. Sei quelli realizzati in rossoblù, due gli errori, anche se contro il Cesena aveva segnato sulla ribattuta.

LE ALTERNATIVE – Al momento, tra i giocatori schierati con costanza da Lopez, non sembrano esserci molte altre alternative tra Cigarini, Sau e Farias. Il regista ne aveva tirato tre con la maglia del Parma e uno con quella dell’Atalanta, senza mai sbagliare. Solo due i rigori calciati da Sau in rossoblù: un gol contro il Torino nel febbraio del 2013 e un errore contro il Bari in Serie B nel dicembre del 2015. Farias, prima della Juventus, ne aveva segnati quattro in rossoblù: due in Serie B e due in Serie A. Pavoletti era incaricato a batterli in B con il Varese nel 2013/14: tre reti su quattro tentativi. Infine Ionita ha all’attivo due gol su penalty solo con la nazionale moldava. Insomma, non numeri da rigoristi affidabili. E se le decisioni arbitrali continueranno ad essere queste (4 rigori assegnati in 12 partite), il Cagliari ha bisogno di qualcuno più affidabile dal dischetto.

Articolo precedente
Un Cagliari sempre più simile a Diego Lopez
Prossimo articolo
Cagliari-Verona, i rossoblù sui social: «Volevamo i 3 punti, vittoria fondamentale»