Rossoblù in prestito: Colombatto si è preso il Trapani

© foto CagliariNews24.com

La fotografia del momento dei rossoblù in prestito tra Serie B, Lega Pro ed estero nell’ultimo turno

Trascorso un altro turno, i campionato si avviano a conclusione. Tra obiettivi già raggiunti ed altri ancora da cogliere, sono tanti i giocatori di proprietà del Cagliari in giro per l’Italia (e non solo) con le casacche di altre compagini. Colombatto guida il Trapani, bene Balzano e KrajncFossati è l’ombra del giocatore che guidava l’Hellas ad inizio stagione.

CRAGNO – Operato al menisco mediale del ginocchio destro lo scorso venerdì dal Prof. Mariani presso la clinica di Villa Stuart, il portiere del Benevento potrà tornare in campo tra circa un mese. Giusto in tempo per provare a spingere i suoi nella volata verso la Serie A.

COLOMBI – Non convocato in occasione della sfida casalinga poi persa per 4-1 contro la SPAL, il portiere di Seriate guarda al futuro prossimo con ottimismo. Dopo tanta panchina sarà lui a guidare la difesa del Carpi contro il Perugia, complice l’assenza per impegno con la Nazionale del titolare Belec.

KRAJNC – Contro il Vicenza ancora una prova positiva del centrale classe ’94, che giganteggia nei palloni alti e più di una volta fa ripartire l’azione del Frosinone.

DEL FABRO – In campo nonostante la brutta botta al bacino rimediata nella scorsa giornata. La sua prestazione non è delle migliori in stagione.

BALZANO – Ancora una gara positiva del terzino di Bitonto, che nel match vinto di misura dal Cesena contro la Ternana non si risparmia e risulta una continua spina nel fianco sinistro della squadra umbra.

COLOMBATTO – Il Trapani supera per 4-0 il Bari al Provinciale di Erice ed il giovane centrocampista argentino è la fonte primaria di gioco dei siciliani. Basterebbe questo, sommato alla ultime prestazioni, per fotografare la crescita di Santiago Colombatto, da delusione di inizio stagione ad elemento fondamentale per Calori.

FOSSATI – Troppo leggero ed indeciso nei contrasti, non riesce ad accompagnare il gioco dell’Hellas ed ha colpe in occasione della rete della Pro Vercelli. Non è nemmeno l’ombra del centrocampista che in avvio di stagione incantava i tifosi scaligeri.

PAJAC – Ritrova il campo dopo due partite trascorse in panchina, anche se entra solo nei minuti finali del match perso a Perugia. Amara la sua prima esperienza italiana, quasi sempre ai margini dell’11 di Baroni.

IBARBO – La sua seconda esperienza al Cagliari è durata poco più di un mese. Pochi giorni dopo il trasferimento in Giappone, il colombiano ha esordito da titolare nel Sagan Tosu di Ficcadenti. Sconfitta per 1-0 contro il Cerezo Osaka ma primi minuti in J1 League nelle gambe del classe ’90.

COP – Lo Sporting Gijon supera per 3-1 il Granada nello scontro diretto ed opera il sorpasso in classifica, portandsi al terzultimo posto a 5 lunghezze dalla zona salvezza. Assente lo squalificato Cop, che nell’ultima giornata aveva segnato il suo ottavo gol in campionato contribuendo a fermare sull’1-1 il Valencia.

GIANNETTI – Il suo infortunio si era rivelato più grave del previsto, tanto da diventare quasi un giallo in casa Spezia. Ora Giannetti sembra recuperato, Di Carlo lo ha convocato e fatto esordire per la seconda volta in maglia bianconera nella sfida di Brescia. I 7′ nel finale di gara rappresentano un nuovo inizio per l’attaccante senese.

PINNA – Dopo la prestazione negativa nella gara di Alessandria, il terzino destro classe ’97 si riscatta con una gara sufficiente contro il Como.

CAPELLO – Un solo minuto per Capello nel finale di Olbia-Como.