Cagliari, nel 2007 l’ultimo successo a Napoli

© foto www.cagliarinews24.com

In Serie A il Cagliari ha superato il Napoli a domicilio in quattro occasioni. L’ultima vittoria sarda risale a dieci anni fa

Sabato alle 18 il Napoli riceverà il Cagliari al San Paolo. Per i campani, ora a un solo punto dalla Roma, il secondo posto non è più un miraggio. Ma non mancano le motivazioni anche in casa isolana. Tagliato il traguardo della salvezza matematica, i ragazzi di Massimo Rastelli puntano a chiudere la stagione a metà classifica. Riva e Careca, Cavani e Larrivey sono solo alcuni dei protagonisti dei Napoli-Cagliari del passato. Nell’ottobre ’69 fu Rombo di Tuono a regalare ai sardi il primo dei quattro successi a tinte rossoblù al San Paolo nella massima serie. Due le reti segnate dal mancino di Leggiuno, zero quelle incassate da Albertosi. Nei primi anni Novanta salì poi in cattedra il brasiliano Careca, che in Campania realizzò tre gol al Cagliari, il primo in Napoli-Cagliari 1-2 della stagione 1990-91. Nel dicembre ’91 il classe ’60 aprì invece con una doppietta il largo successo degli azzurri per 4-0. La terza vittoria dei sardi risale al ’94: decisiva una doppietta di Oliveira, in mezzo il gol dell’ex Fonseca.
NAPOLI-CAGLIARI AI GIORNI NOSTRI – Ripartito dalla Serie C a seguito del fallimento del 2004, il Napoli tornò in A nel 2007. La prima dell’era De Laurentiis nella massima serie fu proprio contro i rossoblù. Il Cagliari passò in vantaggio al ’49 con un gol a firma di Alessandro Matri. Dieci minuti più tardi Pasquale Foggia chiuse poi l’incontro superando Iezzo dagli undici metri. Un anno più tardi al San Paolo terminò in parità. Diego Lopez rispose ad Hamsik, ma Lavezzi riportò di nuovo avanti gli azzurri. Al fotofinish Daniele Conti mise però a segno la rete del definitivo 2-2. Nel marzo 2012 Joaquin Larrivey realizzò una tripletta contro i partenopei. Tutto inutile, perché il Napoli superò Agazzi addirittura sei volte. Ricca di gol anche Napoli-Cagliari della stagione 2013-14. Ibarbo illuse la squadra di Pulga e Lopez con una prodezza dalla distanza. Nella ripresa un’autorete di Astori rivitalizzò i campani, che passarono avanti al 64′ con Cavani. Poco dopo arrivò il pareggio di Sau, ma in pieno recupero Insigne mandò al tappeto i rossoblù. L’ultimo precedente al San Paolo è il 3-3 del novembre 2014. Tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa Ibarbo e Farias riacciuffarono il Napoli, che aveva aperto la gara con le reti di Higuain e Inler. Al ’62 de Guzman portò nuovamente in vantaggio i partenopei, ma sei minuti più tardi ancora Farias segnò la rete del definitivo pareggio.