Cagliari-Pordenone, le pagelle: disastro rossoblù

© foto www.imagephotoagency.it

Cagliari-Pordenone finisce 1-2: sardi eliminati dai neroverdi, militanti in Serie C. Le pagelle del match

Un Cagliari irriconoscibile cede il passo al Pordenone: alla Sardegna Arena vince la squadra di Colucci. Il 2-1 regala ai neroverdi il pass per gli ottavi di finale di Coppa Italia contro l’Inter.

Le pagelle del Cagliari

Crosta 5: Disattento sull’1-0, può invece poco sul 2-1.

Pisacane 4.5: Ritorno in campo da dimenticare per il centrale rossoblu, che va in difficoltà come i compagni di reparto.

Romagna 4.5: Chiamato a guidare la difesa a 3 odierna, non si mostra sicuro come in campionato, sbagliando spesso anche posizione del corpo.

Capuano 4: Ha responsabilità su entrambi i gol. Spesso insicuro, sbaglia tutti gli appoggi. (Dal 74’ Deiola 5: Segna in rovesciata ma l’arbitro annulla per fuorigioco).

van der Wiel 4: Rispetto all’esordio contro il Genoa, si spinge oltre la metà campo e crossa. Per il resto però è ancora lontano dall’essere un giocatore da Serie A.

Dessena 5: Il capitano segna il gol del momentaneo 1-1 e sembra l’unico a crederci, anche se nel finale si spegne come il resto dei compagni.

Cossu 4: Fatica e non poco da regista. Tiene troppo palla e non si mostra all’altezza della situazione.

Joao Pedro 5: Un tempo da mezzala in cui prova spesso e volentieri la conclusione. Troppe difficoltà però in fase di non possesso, risultando fuori ruolo e troppo falloso. (Dal 46’ Giannetti 4.5: Calcia alto il possibile gol del 2-2. Per il resto si rende poco pericoloso).

Miangue 4.5: Tanta corsa e tanti cross imprecisi sulla fascia sinistra.

Farias 4.5: Fumoso e poco concreto. Serve l’assist a Dessena e nient’altro. Quando prova il dribbling si fa sempre fermare dai difensori del Pordenone.

Melchiorri 5: La notizia più bella di giornata è il suo ritorno in campo. Sfiora il gol a fine ripresa in combinazione con Dessena, ma si fa murare dalla difesa. (Dal 65’ Gagliano s.v.: Esordio coi grandi rivedibile. praticamente non tocca un pallone. Non è ancora pronto).

Lopez 4: Giusto concedere spazio alle seconde linee, anche se queste deludono clamorosamente le attese. Qualche dubbio in più sui cambi. Perché far entrare Giannetti al posto di Joao Pedro quando sapeva già di dover togliere Melchiorri nella ripresa? Il risultato è stato dover buttare nella mischia il giovane Gagliano, chiaramente non pronto per la situazione. Il Cagliari di Lopez avrebbe dovuto giocare a mille ogni partita, ma la sensazione è che oggi tutti quanti abbiano sottovalutato il Pordenone.


Le pagelle del Pordenone

PORDENONE (4-3-2-1): Perilli 6.5; Formiconi 7, Stefani 7, Bassoli 7.5, Nunzella 7; Misuraca 7, Burrai 7, Lulli 7 (dall’89’ Danza s.v.); Sainz-Maza 7.5 (dal 74’ De Agostini s.v.), Berrettoni 7 (dall’80’ Ciurria s.v.); Magnaghi 7.
Allenatore: Leonardo Colucci 8.

Articolo precedente
Cagliari-Pordenone 1-2, Colucci: «Una piccola favola»
Prossimo articolo
Lopez: «Chiediamo scusa ai tifosi» – VIDEO