Padoin: «Classifica positiva, a Cagliari volevo tornare protagonista»

atalanta-cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista del Cagliari Simone Padoin ha parlato del momento della squadra, della classifica, del discorso salvezza e del suo ruolo in campo

La duttilità al servizio del Cagliari. Simone Padoin si è dimostrato un giocatore imprescindibile per la squadra rossoblù in questa stagione, giocando in qualsiasi ruolo. Terzino, esterno di centrocampo e mezzala. Per Diego Lopez può fare anche il regista. Nell’intervista pubblicata da La Gazzetta dello SportPadoin ha però rivelato la sua posizione ideale in campo: «Non ho mai nascosto che mi piace fare la mezzala e a Bergamo contro l’Atalanta l’ho fatta divertendomi parecchio. Il cambio modulo di Lopez mi ha portato a fare l’esterno, il quinto e mi trovo bene. Con Rastelli giocavo terzino, avevamo perso Murru e Isla».

SCELTE E COMPAGNI – Il Talismano ha anche spiegato la decisione di trasferirsi dalla Juventus al Cagliari«Volevo tornare ad essere protagonista. Lo scorso anno ho sofferto un po’ tra gennaio e febbraio. Ora sto molto bene». Mentre sui compagni: «Castan? Si è inserito benissimo. Pavoletti? È fondamentale per far salire la squadra. Borriello era più finalizzatore rispetto a lui. Ha fatto un’annata strepitosa e lo dobbiamo ringraziare. Nell’economia Pavoletti ti fa più lavoro, va più sulle palle sporche».

SALVEZZA – Non manca un commento sulla classifica e l’obiettivo salvezza della squadra: «La classifica attuale è positiva – dice Padoin Ma non possiamo cullarci, tutti corrono ora e anche quelle che stanno dietro sono capaci di grandi imprese. Credo ci si possa salvare, comunque, a meno di 40 punti».

Articolo precedente
Farias sfida Politano: dal calciomercato al campo
Prossimo articolo
cagliariSassuolo-Cagliari, al Mapei Stadium arbitra Mazzoleni: i precedenti