Connettiti con noi

Focus

Cagliari, no Joao Pedro no party

Pubblicato

su

Il Cagliari deve ritrovare il vero Joao Pedro per tornare alla vittoria. Per gli altri 3 attaccanti un solo goal in 7 partite

Il Cagliari è a caccia dei 3 punti, che per gli uomini di Di Francesco non arrivano dal 7 novembre contro la Sampdoria. Domenica, alle ore 15:00, alla Sardegna Arena i rossoblù ospiteranno l’Udinese, reduce da 5 risultati utili consecutivi. Per arrivare a prendere l’intera posta in palio, come riportato sulle pagine della Gazzetta dello Sport, al Cagliari serve ritrovare il vero Joao Pedro leader e trascinatore. Nelle ultime cinque gare Di Francesco ha mandato in campo 3 attaccanti differenti: Simeone contro la JuventusPavoletti contro SpeziaVerona InterCerri contro il Parma. L’unica gioia giunta da parte della prima punta in campo è stato il goal di tacco di Pavoletti contro lo Spezia, poi il buio. Chi più di tutti ha sofferto la girandola del numero 9 è stato il numero 10, Joao Pedro: il brasiliano capitano e capocannoniere del Cagliari, con 6 centri in 12 partite, ha realizzato una sola rete (contro lo Spezia) da quando la coppia con il Cholito si è sciolta a causa della positività al Covid-19 dell’argentino. In coppia con Pavoletti Cerri il brasiliano è parso faticare maggiormente nei movimenti offensivi, abituato alle movenze di Simeone con cui si era integrato alla perfezione, che gli permetteva di inserirsi maggiormente in area ed essere più vicino alla porta avversaria. In questa stagione nessuno come Joao Pedro nelle fila rossoblù ha calciato di più in porta, con 13 occasioni da goal create e 22 conclusioni a rete. nelle ultime uscite il trequartista è parso anche in netto calo fisico, anche perchè Di Francesco lo vuole sempre in campo, solo 5 minuti a Torino per rifiatare. Contro l’Udinese potrebbe ritrovare dal primo minuto il Cholito Simeone per riprendersi il Cagliari, il goal e la vittoria insieme.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

Advertisement