Cagliari, nasce un club intitolato a Jeda (FOTO)

© foto www.imagephotoagency.it

E’ nato in questi giorni un Cagliari Club particolare da diversi punti di vista. Intanto nasce nel capoluogo sardo, e non è scontato mentre tanti continuano a sorgerne in giro per l’isola e per tutto lo stivale. In più è dedicato non ad un beniamino del momento ma ad un calciatore che la maglia rossoblù ha smesso di vestirla da qualche anno, dopo averla onorata per due stagioni e mezzo.

Si tratta del brasiliano Jedaias Capucho Neves, per tutti Jeda, che quest’anno ha calcato i campi della Seconda Divisione Lega Pro con i colori della Pergolettese. Attaccante brevilineo e micidiale, l’ex numero 27 rossoblù ha giocato con la squadra sarda dal gennaio 2008 all’agosto 2010 mettendo a segno 22 gol in 87 partite, conquistando l’affetto dei tifosi con le imprese sul campo e con la sua affabile personalità.
Abbiamo raggiunto Stefano Pili, presidente del neonato Cagliari Club Jeda, che ci ha raccontato come è nata la scelta di intitolare il club al brasiliano: «Quella della cavalcata con Ballardini è stata la prima stagione che ho seguito costantemente come tifoso, ricordo in particolare un 3-0 in Cagliari-Torino con primo gol di Jeda, mi resta impresso nella memoria quel giorno. Poi il brasiliano ha partecipato da protagonista ad imprese memorabili come la vittoria rossoblù in casa della Juventus. Particolare anche la sua abilità di testa, lui non certo uno spilungone. In più è sempre stato un ragazzo gentile e garbato, davvero apprezzabile anche fuori dal campo. Fondando questo club abbiamo parlato fra di noi e la scelta di intitolarlo a Jeda è stata semplice ed unanime. E’ un club di Cagliari e di cagliaritani, sia come cittadinanza che come fede. Abbiamo voluto crearlo nell’ottica di avvicinare i ragazzi al Cagliari, con la prospettiva di fare tante cose: andare allo stadio insieme, riunirci per guardare le partite in trasferta e partecipare alle iniziative dell’associazione».

Questa l’immagine diffusa dal Centro Coordinamento Cagliari Club per annunciare la nascita del nuovo club:

Articolo precedente
Zola: «Cellino al Leeds? Auguri, vedremo se saprà guidare una Ferrari»
Prossimo articolo
Ripresa degli allenamenti ad Assemini, nel mirino il Napoli