Cagliari, Munari: «Contro il Chievo Verona dobbiamo dare il massimo»

Munari
© foto cagliarinews24.com

Il Cagliari pensa alla trasferta del “Bentegodi” contro il Chievo Verona, in programma sabato alle 15. La settimana che porta al match in Veneto, così come quella precedente, è finora stata e sarà caratterizzata dalle parecchie assenze per infortuni ed impegni con le nazionali: «Io sono a disposizione, so che siamo contati: ieri eravamo in undici. Non credo nella sfortuna ma in ventiquattro anni di calcio è la prima volta che capita una cosa così», ha svelato Gianni Munari alla Gazzetta dello Sport.

MIRINO SUL CHIEVO –«Contro il Chievo Verona sarà una guerra e dovremo essere pronti. Si pressa molto e si va sempre a raddoppiare, bisogna correre e esserci con la testa e la determinazione giusta. Abbiamo vinto quattro volte in casa, 13 punti per una neopromossa sono un bel colpo. Con qualche punto in più in trasferta, parleremmo di campionato super. Rimbocchiamoci le maniche, dobbiamo essere pronti a dare il massimo a Verona».

LE ULTIME USCITE – Nessun dramma, dunque, per le ultime infelici uscite. Resta però l’amaro in bocca per i 14 gol subìti nelle ultime tre gare: «Le imbarcate di Torino, più Fiorentina e Lazio, mi fanno uscire pazzo. Dobbiamo salvarci ed episodi così possono capitare ma non possiamo permetterceli».

QUOTA SALVEZZA – Munari ha sottolineato la bontà della classifica del Cagliari, attualmente undicesimo e con un consistente vantaggio sulla zona retrocessione:«Federico Melchiorri dice che possiamo arrivare al giro di boa con 23 punti e sarebbe un bel girone di andata. Visto il gruppo, con la salvezza intorno ai 36, allora potremmo pure toglierci qualche soddisfazione».

Articolo precedente
barellaUnder 20, l’Italia di Barella supera la Svizzera
Prossimo articolo
ceppitelliCeppitelli: «I tanti gol subiti devono essere uno stimolo per lavorare e migliorare»