Cagliari, la giornata dei rossoblù: iniziato lo screening del gruppo

cagliari
© foto CagliariCalcio.com (Paolo Mastrangelo)

Primo giorno ad Assemini per i calciatori del Cagliari che si sono sottoposti ai test per il Covid-19. Il racconto della giornata

I cancelli di Assemini si sono riaperti alle 10.30 di stamani dopo la lunghissima pausa imposta dall’emergenza Coronavirus. Seppure alla spicciolata, scaglionati per regolare il traffico in modo da facilitare il rispetto delle distanze interpersonali, i calciatori del Cagliari sono potuti tornare al loro luogo di lavoro. Primi ad arrivare Ceppitelli, Nainggolan, Ionita, Pisacane, Joao Pedro e Cigarini; a seguire tutta la rosa a disposizione di Zenga compresi alcuni giovani della Primavera aggregati alla prima squadra. Per tutti ingresso condizionato alle misure di sicurezza: mascherina e controllo della temperatura corporea mediante termometri a infrarossi.

I giocatori si sono portati nella zona degli spogliatoi, precisamente nella sala medico-fisioterapica, dove il personale sanitario dell’Ats ha proceduto ad effettuare i tamponi per le analisi molecolari e i prelievi per i test sierologici. Il tutto sotto gli occhi del responsabile sanitario rossoblù Marco Scorcu accompagnato dai medici sociali. Oltre agli atleti, si sono sottoposti ai test anche i componenti dello staff tecnico: prende forma lo screening del cosiddetto gruppo-squadra. Domani sarà invece tempo di esami medico-sportivi: i calciatori si recheranno al centro Korian di Quartu per le visite cardiologiche prima del tanto sospirato ritorno sui campi di allenamento.

IL VIDEO DELL’ARRIVO: I GIOCATORI DEL CAGLIARI TORNANO AD ASSEMINI