Cagliari-Inter 2-1, pagelle e tabellino

cagliari-inter
© foto CagliariNews24.com

Cagliari-Inter, 26ª giornata Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Il Cagliari torna al successo (di prestigio) superando per 2-1 l’Inter. Gara giocata con buona verve dalla squadra di Maran, brava a tenere alta e attenta la linea del pressing. Rossoblù avanti con la zuccata di Ceppitelli alla mezz’ora, poi il solito Lautaro Martinez ha messo in pari le cose beffando Cragno con una deviazione in diagonale. A togliere le castagne dal fuoco ci ha pensato Pavoletti, perfetto nel girare in rete un cross di Srna. Da lì in avanti il Cagliari ha tenuto con personalità, l’Inter ha provato a sbilanciarsi ma senza riuscire a pareggiare. La Sardegna Arena festeggia una vittoria di prestigio.


Cagliari-Inter 2-1, pagelle e tabellino

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno 7; Srna 7, Pisacane 7.5, Ceppitelli 8, Pellegrini 6.5; Faragò 5.5, Cigarini 8 (69′ Bradaric 6.5), Ionita 6.5 (85′ Padoin sv); Barella 6; Joao Pedro 5.5 (81′ Despodov 7), Pavoletti 7.5. A disposizione: Aresti, Rafael, Cacciatore, Leverbe, Lykogiannis, Oliva, Doratiotto, Thereau. Allenatore Maran 8,5.

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6; D’Ambrosio 5, De Vrij 5, Skriniar 4.5, Asamoah 5 (83′ Candreva sv); Brozovic 5 (87′ Ranocchia sv), Vecino 5 (68′ Borja Valero 5); Politano 5, Nainggolan 6, Perisic 5; Lautaro Martinez 6.5. A disposizione: Padelli, Gagliardini, Joao Mario, Cedric, Miranda, Dalbert, Colidio. Allenatore Spalletti 4.

Ammoniti: Cigarini (C), Joao Pedro (C), Skriniar (I), Vecino (I), Brozovic (I), Faragò (C), Pavoletti (C), Cragno (C)
Marcatori: 30′ aut. Perisic, 38′ Lautaro Martinez, 43′ Pavoletti


Cagliari-Inter 2-1, diretta live e sintesi

90’+6 FINE PARTITA – Banti fischia tre volte liberando l’ovazione della Sardegna Arena! Tre punti di prestigio e classifica per i rossoblù che stasera hanno mostrato una tempra che non si vedeva da tempo

90’+4 – Ranocchia colpisce di testa e schiaccia il pallone mandandolo fuori. La Sardegna Arena è una bolgia in questo finale. Giallo per Cragno che tentenna sulla rimessa

90’+1 – Barella calcia alto! Fallito il calcio di rigore, c’è da soffrire

90′ RIGORE PER IL CAGLIARI! Despodov atterrato in area, Banti indica il dischetto oltre a 6 minuti di recupero

89′ – punizione dai 30 metri, batte Candreva e calcia in porta ma la sua conclusione è altissima

87′ SOSTITUZIONE INTER – Spalletti prova il tutto per tutto: Ranocchia entra per fare il centravanti, esce Brozovic

85′ SOSTITUZIONE CAGLIARI – Entra in campo anche Padoin, gli lascia spazio Ionita

85′ – Cragno miracoloso su Lautaro Martinez: il portiere respinge una conclusione ravvicinata con l’aiuto del palo

83′ SOSTITUZIONE INTER – Candreva prende il posto di Asamoah

83′ – brivido per Cragno, Borja Valero calcia alto da posizione favorevolissima

81′ SOSTITUZIONE CAGLIARI – Joao Pedro lascia il posto a Despodov

79′ AMMONIZIONE CAGLIARI – Pavoletti e Skriniar si contendono un pallone a centrocampo, nello stacco ha la peggio l’interista e Banti vede un braccio largo e ammonisce il numero 30 rossoblù

78′ – botta di Nainggolan dal limite, la difesa sale e fa muro

76′ AMMONIZIONE CAGLIARI – Giallo anche per Faragò, anche lui salterà il Bologna

71′ AMMONIZIONE INTER – Giallo per Brozovic, protagonista di una trattenuta a centrocampo

69′ SOSTITUZIONE CAGLIARI – Cambia regista Maran: fuori Cigarini, dentro Bradaric

68′ SOSTITUZIONE INTER – Spalletti manda in campo Borja Valero al posto di uno spento Vecino

65′ AMMONIZIONE INTER – Barella scappa a centrocampo, Vecino lo stende e riceve il giallo

63′ – cambio di gioco di Barella che trova Srna, il croato prova addirittura la conclusione al volo ma svirgola

60′ – Spalletti prova a mescolare le carte invertendo le posizioni degli esterni Perisic e Politano

58′ – Faragò ci prova dai venticinque metri, tiro quasi di punta che Handanovic blocca

57′ – Azione confusa in area interista, il pallone arriva a Pavoletti che in acrobazia manda alto sulla traversa

55′ – Parata spettacolare di Cragno, che in tuffo si oppone alla conclusione di Politano dal centro dell’area

51′ – Perisic va via sulla sinistra, Srna alla fine lo chiude in angolo

49′ Lautaro Martinez sguscia in mezzo ai due centrali e calcia dal limite, palla fuori

46′ INIZIO SECONDO TEMPO – Squadre in campo, si riparte: in campo gli stessi 22 del primo tempo

45’+2 FINE PRIMO TEMPO – Duplice fischio del direttore di gara, le squadre prendono la via degli spogliatoi per l’intervallo

45’+1 – Nainggolan ci prova da fuori area, la difesa devia in corner

45′ – l’arbitro Banti concede due minuti di recupero

43′ GOL CAGLIARI – Rossoblù di nuovo avanti, stavolta con Pavoletti che riceve da Srna e gira di destro in rete

42′ – ancora Lautaro Martinez pericoloso, stavolta Cragno esce basso e devia in angolo

40′ – Replay poco felice per Faragò: il centrocampista riceve di nuovo in posizione favorevole, si coordina e calcia alto

38′ GOL INTER – Nainggolan crossa dalla destra, Lautaro Martinez sbuca sul primo palo e trova un angolo difficilissimo da cui batte Cragno. Uno a uno

35′ – Bella apertura di Cigarini per Pellegrini che sulla sinistra vince un rimpallo e arriva fino al limite, poi però non trova il passo per la conclusione

31′ – Occasionissima per Faragò, che al centro dell’area si avventa su un pallone d’oro ma calcia troppo alto

30′ GOL CAGLIARI!  – Ceppitelli di testa buca Handanovic! Cross di Cigarini su punizione, il difensore stacca e schiaccia il pallone all’angolino, determinante un tocco di Perisic

28′ AMMONIZIONE INTER – Cartellino giallo per Skriniar, reo di un fallo su Cigarini

28′ – Barella raggiunge il fondo e propone l’invito al centro, Joao Pedro si avventa a pochi passi dalla porta ma non riesce a deviare

25′ – Inter più propositiva in questi minuti, mentre il Cagliari rifiata dopo 25 minuti di pressing alto e costante

20′ AMMONIZIONE CAGLIARI – Joao Pedro, in netto ritardo, entra in scivolata su Lautaro Martinez: Banti gli mostra il cartellino giallo

18′ – nulla di fatto sul corner e contropiede interista, ci mette una pezza Pisacane che guadagna un fallo

17′ – numero di Srna sulla sinistra, cross in mezzo e Skriniar in affanno mette in corner

13′ CIAO DAVIDE – Minuto numero 13, come la maglia che fu di Davide Astori: la partita si ferma brevemente, il pubblico si alza in piedi e applaude in memoria del giocatore scomparso un anno fa

12′ Barella ruba un pallone interessante e innesca Ionita, che trova Faragò al vertice dell’area. Il centrocampista prova il colpo di testa, ma la distanza è eccessiva

11′ – sul rovesciamento di fronte Perisic riceve in area e calcia al volo, ma Cragno è ben piazzato e blocca

10′ – Srna crossa dalla trequarti, Ionita si avvita in area e gira di testa un pallone che però esce a lato

8′ AMMONIZIONE CAGLIARI – Cigarini entra duro su Nainggolan a centrocampo, scatta il cartellino giallo. Il regista era in diffida, salterà la sfida col Bologna

5′ ancora Barella, stavolta con uno slalom speciale in area avversaria: la difesa chiude, solo rimessa dal fondo

4′ Barella cerca Pavoletti al limite dell’area, il centravanti viene murato da Skriniar

2′ – il primo squillo è rossoblù: Joao Pedro stacca in area alla ricerca del pallone, ma non ci arriva lamentando anche una trattenuta

1′ CALCIO D’INIZIO – Si comincia. Cagliari in tradizionale maglia rossoblù, ospiti in divisa bianca con calzettoni gialli

20.25 – Le due formazioni si schierano a centrocampo, tutto pronto per l’inizio del match

19.50 – Squadre in campo per il consueto riscaldamento prepartita


Cagliari-Inter, le formazioni ufficiali

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Faragò, Cigarini, Ionita; Barella; Joao Pedro, Pavoletti. Allenatore Maran

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Brozovic, Vecino; Politano, Nainggolan, Perisic; Lautaro Martinez. Allenatore Spalletti


Cagliari-Inter, prepartita e probabili formazioni

Luciano Spalletti deve fare a meno ancora una volta di Mauro Icardi.In avanti spazio dunque a Lautaro Martinez, letale all’andata mentre in mezzo troveranno posto gli ex rossoblù Radja Nainggolan e Matias Vecino. Sulla sponda opposta Rolando Maran ritrova Joao Pedro che ha scontato il turno di squalifica (stavolta lo stop tocca a Deiola) ma continuano a essere tanti gli assenti.

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Padoin, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Faragò, Bradaric, Barella; Ionita; Joao Pedro, Pavoletti. Allenatore Maran

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Brozovic, Vecino; Politano, Nainggolan, Perisic; Lautaro Martinez. Allenatore Spalletti


Cagliari-Inter, la vigilia di Maran e Spalletti

Quello di ieri è sembrato un Maran più tranquillo rispetto alle ultime vigilie: «Attraverso la prestazione abbiamo più possibilità di fare risultato, noi viviamo di risultati. Veniamo da due prestazioni positive, con l’Inter aumenta la difficoltà e serve una gara maiuscola. Serve l’aspetto caratteriale, quando parlo di compattezza parlo di carica agonistica per uscire dalla pressione e fare calcio. Tutto ciò serve a prescindere da chi ci troviamo di fronte. Non penso ai diffidati in vista di Bologna, il nostro cammino passa per l’Inter e domani andiamo in campo per fare risultato. Non faccio calcoli, siamo convinti di noi stessi. Abbiamo i nostri accorgimenti che variano a seconda della gara. Per riuscire a portare il giusto coraggio serve l’identità: quando l’abbiamo messa in campo abbiamo fatto bene».

Qui uno stralcio della conferenza stampa di Luciano Spalletti: «A livello di testa stiamo attraversando un buon momento, si vedono le intenzioni future. Questo è un fattore fondamentale. Giocare prima della altre non conta niente, noi dobbiamo essere pronti a giocare quando ci dicono di farlo e onorare i colori che abbiamo addosso. Il Cagliari è una squadra molto organizzata, hanno una grande fisicità davanti e giocarci contro non è mai comodo. Dovremmo tenere più palla».


Cagliari-Inter, i precedenti del match

Venerdì alle 20:30 Cagliari ed Inter incroceranno le armi sul campo della Sardegna Arena per la trentanovesima volta in gare id campionato. Il bilancio è a favore dei nerazzurri, che in casa dei rossoblù hanno raccolto 14 vittorie contro le appena affermazioni sarde. Il primo incrocio tra le due squadre è datato 25 ottobre 1964: l’Inter si impose per 2-0 con le reti di Mazzola e Jair. Il primo successo nella stagione 1967/68: le reti di BoninsegnaGreatti Riva permisero al Cagliari di Puricelli di ribaltare il doppio vantaggio nerazzurro firmato Cappellini. Rombo di tuono decisivo anche nell’incrocio seguente, quando con un suo gol regalò i due punti agli isolani. Nel 1971/72 una nuova vittoria sarda: in svantaggio per il gol dell’ex Boninsegna, i rossoblù rovesciarono a proprio favore il risultato grazie alle reti di Brugnera e del solito Riva.

DAI ’90 AD OGGI – Seguirono circa vent’anni senza vittoria per il Cagliari, che interruppe l’astinenza nel 1993/94 grazie all’1-0 firmato Dely Valdes. La quinta vittoria è da ricercare addirittura nel 2009, quando il Cagliari di Allegri si impose al Sant’Elia per 2-1 grazie ai gol di Acquafresca e Cossu dopo il vantaggio di Ibrahimovic. L’ultimo successo isolano è del 2012/13: in esilio al Nereo Rocco di Trieste, gli uomini di Pulga batterono i nerazzurri di Mazzarri per 2-0 grazie ad una doppietta di Mauricio Pinilla. Negli ultimi precedenti casalinghi si contano un pareggio (1-1 a Trieste, stagione 2013/14) e tre sconfitte: 2-1 nel 2014/15 e 5-1 nel 2016/17. E’ finito 1-3 l’ultimo precedente tra le due squadre: decisivi i gol di Icardi (doppietta) e Perisic, bello quanto inutile il gol di Pavoletti nell’ultima parte di gara.


Cagliari-Inter, l’arbitro del match

CagliariInter sarà diretto da Luca Banti, arbitro iscritto alla sezione arbitrale di Livorno. Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Alessandro Costanzo di Orvieto e Lorenzo Manganelli di Valdarno. Quarto uomo del match sarà Francesco Fourneau di Roma1, mentre addetti al VAR e AVAR saranno rispettivamente Daniele Doveri di Roma1 e Mauro Vivenzi di Brescia.


Cagliari-Inter, diretta tv e streaming: dove vederla

Il match sarà trasmesso in diretta tv su Sky Sport Serie A (canale 202), Sky Sport (251) ed in pay-per-view su Now TV. La partita sarà visibile anche in streaming tramite la piattaforma Sky Go, disponibile per pc, smartphone e tablet.