Cagliari, il palmarès si arricchisce: ecco la Coppa Ali della Vittoria

© foto www.imagephotoagency.it

Ieri al Sant’Elia non c’è stato solo il Conti Day. Prima di salutare per l’ultima volta l’eterno capitano, i tifosi hanno potuto godersi la premiazione del Cagliari che per la prima volta ha vinto un campionato di Serie B. È il quarto trofeo della storia del club rossoblù, dopo lo storico scudetto del 1970 e il double in Serie C1 di Ranieri nel 1989 (campionato e Coppa Italia di categoria).

Il traguardo conquistato da Rastelli in questa stagione è davvero storico. Nelle cinque precedenti promozioni, nessuna squadra rossoblù era riuscita a vincere il campionato cadetto. Né il primo Cagliari di Gigi Riva nel 1964, né quello di Gigi Piras nel 1979, entrambi secondi. Ranieri centrò la seconda storica promozione consecutiva con un terzo posto nel 1990, così come Ventura nel 1998. Solo il Cagliari di Zola riuscì ad arrivare un primo posto in ex aequo con il Palermo nel 2004, ma per la differenza reti il primo posto fu dei rosanero.

 

A passare ulteriormente alla storia è così il Cagliari di Rastelli, che ha conquistato sul campo anche la conferma in Serie A. Il Cagliari di Storari, che è tornato in Sardegna dopo aver vinto tutto con la Juventus. Il Cagliari dei bomber brasiliani Farias e Joao Pedro, capocannonieri della squadra con 14 e 13 gol. Il Cagliari di Sau, capace di regalare la coppa alla sua terra con una splendida rovesciata nell’ultima partita a Vercelli. Il Cagliari di Colombo, Rafael, Balzano, Barreca, Capuano, Ceppitelli, Murru, Salamon, Krajnc, Pisacane, Deiola, Tello, Cinelli, Di Gennaro, Fossati, Munari, Cerri, Giannetti e Melchiorri. Ma soprattutto il Cagliari di Dessena, che ieri ha potuto alzare al cielo la Coppa Ali della Vittoria.

 

 

Articolo precedente
Conti: «Ringrazio il Cagliari per questa giornata» (VIDEO)
Prossimo articolo
Olbia-Cagliari, in vendita i biglietti per la sfida del Nespoli