Cagliari-Fiorentina, le pagelle dei rossoblu

© foto www.imagephotoagency.it

Non riesce al Cagliari l’impresa di conquistare 4 vittorie consecutive in campionato. I rossoblu sbattono il muso davanti a una Fiorentina in crisi e a caccia di un risultato positivo in campionato per rilanciare la propria classifica. Eppure la partenza del Cagliari non poteva essere delle migliori, con il vantaggio firmato Di Gennaro dopo appena due minuti e le occasioni per il raddoppio sempre sul piede del trequartista rossoblu. Il pareggio contestato di Kalinic segna però l’inizio di un’altra gara per i rossoblu, che da lì in poi spengono la luce e subiscono l’imbarcata viola: male centrocampo e difesa, il primo incapace di fare filtro e la seconda lasciata in balìa della giornata di grazia di Kalinic e Bernardeschi. Nella ripresa arrivano i gol di Capuano Borriello, per il Cagliari arriva la prima sconfitta al Sant’Elia in campionato. 

 

Storari 5: In realtà è ben poco impegnato dagli attaccanti viola, che a ogni conclusione riescono a centrare il bersaglio. Decisivo in due occasioni in avvio di gara, poteva forse far meglio sul 4-1 di Kalinic.
 
Pisacane 4,5: Parte bene salvando in area con un’ottima diagonale, poi però parte il festival degli orrori: tiene in gioco Kalinic in occasione del pareggio, poi lascia troppo spazio al croato che serve l’assist del vantaggio a Bernardeschi. 
 
Salamon 4,5: Troppo spazio concesso a Bernardeschi in occasione del terzo gol, responsabilità anche sul 5-1 firmato da Kalinic, che salta indisturbato a centro area. 
(Dal 57′) Capuano 6: Entra quando la Fiorentina non affonda più ma si limita a controllare il risultato. Compito agevolato, limita i danni siglando di testa il gol del 2-5.
 
Bruno Alves 4,5: Trascinato anche lui nel buio pomeriggio rossoblu. Si ferma inspiegabilmente sul cross di Kalinic per Bernardeschi, poi si fa superare dal cross che consente a Kalinic di firmare la tripletta personale.
 
Murru 5: Male anche lui, come i compagni di reparto. Consente a Bernardeschi di firmare il vantaggio viola, unica nota positiva l’assist per il vantaggio di Di Gennaro.
 
Isla 4,5: Bene in avvio, quando attacca gli spazi sulla destra, poi concede praterie alle ripartenze viola.
 
Tachtsidis 5: Il raddoppio viola spegne il Cagliari, che non riesce a far filtro a centrocampo lasciando la difesa in balìa degli attacchi avversari. Manca filtro davanti alla difesa e perde troppi palloni per la frenesia di ripartire.
(Dal 61′) Barella 5,5: Ci mette la solita grinta, ma il suo ingresso non sposta gli equilibri.
 
Padoin 5: Anche lui come i compagni si fa trascinare nella confusione. Nel recupero fallisce una buona occasione per riaprire il match
 
Di Gennaro 6: Pronti via e trova l’inserimento vincente firmando di testa il vantaggio rossoblu, poi fallisce una doppia occasione per segnare il 2-0 e da lì in poi sarà un pomeriggio nero per i rossoblu.
 
Borriello 5,5: Ben poche occasioni sui suoi piedi; in avvio lancia il contropiede per Sau, poi nella ripresa trova il gol del 3-5.
 
Sau 5: Avvia l’azione che porta al vantaggio rossoblu, poi prova a mettere in difficoltà la difesa viola con la sua velocità pur mancando di cattiveria.
(Dal 67′) Melchiorri 5,5: Devastante in diverse occasioni dalla panchina nella scorsa stagione, ma oggi nemmeno il suo ingresso riesce a cambiare l’inerzia della partita.
 
 
Rastelli 5: Alla vigilia aveva avvertito delle insidie che l’entusiasmo per la vittoria di San Siro poteva creare, per di più al cospetto di una squadra in crisi come la Fiorentina. La partenza sembra scacciare via le paure, ma dopo il pareggio viola cala il sipario sulla prestazione rossoblu. Nella ripresa non riesce a cambiare l’atteggiamento come accaduto a San Siro, nonostante i due gol segnati.
Articolo precedente
Cagliari-Fiorentina 3-5, il tabellino del match
Prossimo articolo
Capuano CagliariMIXED ZONE – Capuano: «Ripartiamo dalla reazione del secondo tempo»