Cagliari-Chievo, le pagelle: Joao Pedro e Salamon i migliori

joao pedro cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Cagliari-Chievo, gara finita 4-0 al Sant’Elia grazie alla doppietta di Joao Pedro e ai gol di Borriello e Sau

Il Cagliari ritrova la vittoria casalinga contro il Chievo Verona. Al Sant’Elia finisce 4-0 grazie alla doppietta di Joao Pedro e i gol di Borriello e Sau. Le pagelle dei rossoblù:

Rafael 7: Riscatta l’opaca prestazione contro il Torino con almeno due interventi decisivi. Terza partita della stagione per lui (e per il Cagliari) senza subire gol. (Dal 90′ Colombo s.v.: Pochi minuti per regalarsi l’esordio assoulto con la maglia del Cagliari).

Isla 6,5: Un treno sulla fascia destra. Il Chievo spinge poco e lui ne approfitta per proporsi puntualmente in zona d’attacco.

Salamon 7: Un muro. Il polacco è tra i migliori in campo. Sempre puntuale in anticipo e di testa, non sbaglia nulla. Prestazione d’orgoglio dopo tanta panchina.

Bruno Alves 6: Prestazione pulita e sufficiente del difensore portoghese.

Murru 6,5: Il terzino selargino sta dando continuità alle ultime buone gare.

Ionita 6,5: Il moldavo è una garanzia in mezzo al campo. Quantità e qualità.

Tachtsidis 5: Anche oggi non brilla, sbaglia tanti passaggi e fatica ogni volta che viene pressato dagli avversari.

Deiola 6,5: A sorpresa gioca la sua prima gara da titolare in Serie A. Non delude, disputando un’ottima prova e sfiorando pure il gol. (Dal 74′ Barella s.v.: Ritorno in campo per il giovane rossoblù, tre settimane dopo l’infortunio).

Joao Pedro 7,5: Spreca tanto, ma non si risparmia mai ed è sempre al posto giusto al momento giusto. Con una doppietta è uno dei protagonisti della rotonda vittoria rossoblù.

Sau 6,5: Finalmente Marco Sau. Pattolino interrompe un digiuno di 4 mesi segnando il suo primo gol nel 2017. (Dal 67′  Farias 6: Anche lui ha l’occasione per sbloccarsi, ma spreca davanti a Seculin).

Borriello 6,5: Gol da bomber di razza per il capocannoniere del Cagliari che timbra anche oggi regolarmente il cartellino. Sono 15 in campionato, 19 in stagione. Il record non è così lontano.

Rastelli 7: Si mette a specchio, ritornando al 4-3-1-2. La gara non è mai in discussione, prima di tutto per atteggiamento che per moduli e tattiche. La squadra non molla mai e ritrova finalmente la vittoria davanti ai propri tifosi.

Le pagelle del Chievo:

Seculin 5: Quattro gol subiti. E non è certo esente da colpe.
Izco 5: Gara opaca per l’ex Catania.
Dainelli 5: In difficoltà come tutta la retroguardia gialloblu.
Cesar 5: Si fa ubriacare dalle finte di Sau in occasione del 2-0. Con l’uscita di Cacciatore si sposta sulla fascia sinistra.
Cacciatore 5: Esce subito, ma il Cagliari aveva già fatto in tempo a colpire due volte. (Dal 17′ Spolli 5: Gara insufficiente come il resto della difesa).
Castro 5,5: Prova a proporsi davanti, ma non basta.
Radovanovic 5: Fatica tantissimo in mezzo al campo ed è spesso costretto a ricorrere al fallo per fermare i rossoblù.
Hetemaj 5: Anche per lui una prestazione insufficiente.
De Guzman 5: Non si vede quasi mai sulla trequarti. (Dal 67′ Bastien 5: Non riesce a dare la freschezza che servirebbe dalla panchina).
Pellissier 5,5: L’eterno capitano del Chievo fatica in mezzo ai due centrali rossoblù.
Meggiorni 6: Colpisce il palo, poi è costretto ad uscire per infortunio dopo una finta di Salamon. (Dal 26′ Gakpe 6: E’ l’unico che ci prova e che riesce a creare qualcosa nell’attacco clivense).
Maran 5: Ha l’alibi delle numerose assenze, ma a Cagliari non è arrivata la reazione sperata. Anzi.