Cagliari, Beretta: «Grande soddisfazione vedere i nostri ragazzi in prima squadra»

Beretta Cagliari
© foto www.cagliarinews24.com

Parla il responsabile del settore giovanile del Cagliari Mario Beretta, che esprime tutta la sua soddisfazione nel vedere i frutti del lavoro del vivaio. Oliveira e Biancu, entrambi classe 2000, hanno respirato dalla panchina l’aria della Serie A

I RAGAZZI DI BERETTA – Nel settore giovanile del Cagliari, come detto più volte da tutti i componenti dello staff tecnico, si punta all’inserimento nel calcio dei grandi prima ancora che ai risultati immediati delle varie rappresentative. Mario Beretta, responsabile del vivaio rossoblù, non ha perso occasione per sottolineare la filosofia del club commentando l’esperienza vissuta da due ragazzi chiamati da Massimo Rastelli a integrare la prima squadra sabato scorso. Ai microfoni di Radiolina, nel corso della trasmissione Il Cagliari in Diretta, sono state queste le sue parole: «Sabato a Verona contro il Chievo sono andati in panchina due ragazzi classe 2000, Vasco Oliveira e Roberto Biancu. Per noi è stata una grande soddisfazione. Si tratta di due ragazzi molto interessanti. Che giochino con l’Under 17, in Primavera o in prima squadra, lo fanno sempre con lo spirito giusto. Vorrei citare anche Briukhov, un classe 1998, che ha alle spalle una bella storia personale. Siamo finalmente riusciti ad ottenerne il tesseramento, siamo contenti».

PRIMA SQUADRA OK – Impossibile non chiedere a Beretta, allenatore di primo piano per un ventennio, un parere sul Cagliari che attraversa un momento poco felice circa gli ultimi risultati in campionato. Nelle parole del tecnico, riportate dal sito ufficiale del club, l’invito alla fiducia: «Tutti diamo il massimo per aiutarla, ci sentiamo partecipi in tutto. E quando le cose non vanno per il verso giusto, ovviamente, siamo i primi ad esserne dispiaciuti. Penso che il Cagliari stia facendo un grande campionato, momenti di difficoltà come questo sono fisiologici in un’annata. Lo staff e i giocatori sono sereni, hanno grandi capacità».

Articolo precedente
jankto udineseUdinese, ripresi gli allenamenti: tutti a disposizione di Delneri
Prossimo articolo
Italia U16, esordio con assist per Marigosu