Il Cagliari è la bestia nera dell’Atalanta di Gasperini

atalanta-cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Nel 2015 Cagliari ed Atalanta lottavano per la salvezza, poi l’arrivo di Gasp ha rivoluzionato la realtà orobica. Ma da allora i rossoblu hanno vinto 5 dei 7 scontri diretti

Primo febbraio 2015: il Cagliari perdeva al 94′ lo scontro salvezza a Bergamo contro l’Atalanta, punito da una rovesciata dell’ex Pinilla. La Dea prese slancio, il Cagliari tornò nel tunnel con vista Serie B. Cadetteria fu, con gli orobici al salvo con appena tre punti in più e tanti rimpianti lasciati lungo il cammino per i sardi. Al pronto ritorno in Serie A, il Cagliari incontrò la prima Atalanta di Gasperini: il tecnico ex Inter e Genoa stava plasmando il suo giocattolo. Una squadra che i rossoblu di Rastelli superarono per 3-0 al Sant’Elia nel settembre 2016 e che poche settimane dopo avrebbe cominciato ad aumentare i giri del suo motore, iniziando il percorso che l’ha portata ad essere la squadra che vediamo oggi.

Da quel febbraio 2015 sono cambiate tante cose, con il Cagliari che si è stabilizzato nuovamente in Serie A riuscendo – più o meno agevolmente – a tenersi alla larga dalla cadetteria e l’Atalanta che ha messo in fila stagioni da urlo e partecipazioni europee. In una stagione particolare come quella in corso, anche un traguardo inimmaginabile come il successo in Champions League appare possibile per la Dea. In breve tempo da un livello paritario, con entrambi i club che puntavano alla permanenza in massima serie, l’Atalanta ha scalato classifica e gerarchie del calcio nostrano. Tanto da diventare un modello in Italia e non solo.

LE DIFFERENZE TRA IL 3-4-1-2 DEL CAGLIARI DI ZENGA E QUELLO DELL’ATALANTA

Eppure il gap accumulato dalla banda del Gasp, almeno negli scontri diretti degli ultimi anni, è meno evidente del previsto. Dal 2016 ad oggi, nei sei incroci di campionato tra Cagliari ed Atalanta, si contano ben cinque vittorie isolane ed appena due affermazioni degli orobici. Numeri fini a sè stessi, che però indicano una certa attitudine del Cagliari quando affronta i lombardi. L’ultima vittoria risale alla sfida d’andata, quando un Cagliari in forma eccezionale stese a domicilio un’Atalanta poco brillante. Domenica i rossoblu, con nuovo tecnico e nuovo modulo, proveranno a mettere i bastoni tra le ruote ai nerazzurri nonostante le tante defezioni. Aggrappandosi anche, se necessario, ai numeri positivi degli ultimi incroci.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy