Cagliari, accadde oggi: il k.o. nello spareggio con il Piacenza

mazzone cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Esattamente 23 anni fa, il Cagliari cadeva al San Paolo per mano degli emiliani e tornava in B dopo 7 anni. L’amarcord di Piacenza-Cagliari del 1997

Ci sono ferite che difficilmente si rimarginano. Una di queste, per i tifosi del Cagliari, è lo spareggio-retrocessione del 15 giugno 1997. La sconfitta per 3-1, subita per mano del Piacenza, e la conseguente retrocessione in Serie B sette anni dopo l’ultima volta, rappresentano uno dei ricordi più dolorosi della storia recente del club sardo.

Il Cagliari si presenta all’appuntamento sfiancato da una lunga opera di difesa di un posto valido per i playout, durata mesi e finalizzatasi con la vittoria in casa del Milan nell’ultima giornata. Per sopperire alla stanchezza fisica, ventimila tifosi rossoblù accorrono al San Paolo di Napoli, stadio designato come teatro della sfida. Il Piacenza si è ritrovato, per tutto l’anno, invischiato nella medesima tonnara, e ha acciuffato lo spareggio grazie al 2-1 rifilato al Perugia, diretta concorrente.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

L’avvio di gara, per il Cagliari, è uno shock: dopo appena 7 minuti, Luiso azzecca il tap-in sulla respinta di Sterchele e porta in vantaggio gli emiliani. I rossoblù reagiscono subito, ma un super Taibi, nel giro di 2 minuti, nega il pareggio a Dario Silva e Bettarini. Lo stesso estremo difensore è protagonista anche al 30′, quando salva ancora su sa Pibinca. È poi O’Neill a sfiorare la rete, con un missile che sfiora il palo. Gol sbagliati, gol subito. Al minuto 40, Berretta devia in rete una punizione di Piovani. Il Piacenza potrebbe mettere l’ipoteca sulla vittoria, ma Sterchele sale in cattedra: prima para un rigore a Valtolina, poi salva a tu per tu contro Luiso.

I rossoblù si scrollano la polvere di dosso, trascinati da Tovalieri. Il Cobra, dopo due tentativi a vuoto, dimezza lo svantaggio al 65′ con un preciso diagonale nell’angolino. Il Cagliari tenta l’impresa, ma il caldo e le fatiche stagionali tagliano le gambe agli uomini di Mazzone. Il Piacenza gestisce, senza patemi d’animo, le sortite offensive degli isolani e, allo scadere, chiude i conti con Luiso.

TABELLINO: PIACENZA-CAGLIARI 3-1

CAGLIARI: Sterchele, Pancaro, Scugugia, Minotti, Bettarini, Muzzi (75′ Tinkler), Berretta, Sanna (46′ Cozza), O’Neill, Silva, Tovalieri. PANCHINA: Abate, Taccola, Bressan. ALLENATORE: Carlo Mazzone.

PIACENZA: Taibi, Lucci, Polonia, Conte, Tramezzani, Di Francesco, Scienza, Valoti (86′ Maccoppi), Valtolina (60′ Pari), Luiso, Piovani (88′ Moretti). PANCHINA: Marcon, Pin, Tentoni, Zerbini. ALLENATORE: Bortolo Mutti.

ARBITRO: Stefano Braschi di Prato.

RETI: 7′ Luiso, 40′ aut. Berretta, 65′ Tovalieri, 90′ Luiso.