Borriello, cinque partite per inseguire due record

borriello cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Con la media di un gol ogni due partite, Marco Borriello può sognare: il bomber del Cagliari nelle ultime cinque giornate va alla caccia di due record

In pochi si sarebbero aspettati un rendimento così straripante quando Marco Borriello, a trentaquattro anni suonati, l’estate scorsa ha accettato di rimettersi in gioco in Serie A con la maglia del Cagliari. Lo scetticismo iniziale per un attaccante che aveva svolto la preparazione atletica correndo solitario sulle piste di Ibiza è sfumato in fretta: quattro reti alla prima presenza assoluta (in Coppa Italia), un timbro anche al via del campionato. Da allora il bomber non si è più fermato, arrivando alla trentatreesima giornata con un bottino di 16 gol. Con trentuno presenze in tutto, compreso qualche spezzone, calcolatrice alla mano Borriello ha gonfiato la rete ogni 137 minuti giocati: una media di oltre un gol ogni due partite, ancora più considerevole contando che il numero 22 ne ha segnato soltanto uno su calcio di rigore. Trattasi del mancino più letale dell’intera massima divisione italiana con ben 11 gol realizzati con quel piede, come riportano le statistiche nessuno ha segnato più di lui con il sinistro in questa stagione. Adesso le prossime cinque partite di campionato diventano una sfida nella sfida, nel mirino dell’attaccante del Cagliari c’è il gol numero 100 in Serie A – ne mancano cinque – e prima ancora il suo record personale, stabilito nove stagioni or sono con la maglia del Genoa. Quell’anno fu capace di andare a segno 19 volte, il traguardo è a tre reti di distanza e quella in corso è già la seconda stagione della sua intera carriera per numero di palloni infilati in fondo al sacco. Il Pescara, già retrocesso e ospite domenica al Sant’Elia, è avvisato: Borriello ha fame.