Bologna, verso il Cagliari: tra ritrovato entusiasmo ed assenze

bologna
© foto www.imagephotoagency.it

La situazione in casa Bologna alla vigilia del match contro il Cagliari: Mihajlovic vuole alzare l’asticella, ma deve fare i conti con gli infortuni

La vittoria al Ferraris contro la Sampdoria ha rotto l’incantesimo. Il Bologna, di scena domani sera al Dall’Ara contro il Cagliari, vuole confermare i passi in avanti. La squadra di Sinisa Mihajlovic, che non vinceva da quattro giornate, insegue proprio i rossoblu di Zenga ad un punto di distanza. Pratica salvezza ormai archiviata per le due compagini, che oltre ai colori sociali hanno in comune l’obiettivo di concludere al meglio la stagione. E, perchè no, sperare in un piazzamento di prestigio. E’ l’auspicio di Zenga, che dopo il poker al Torino non ha voluto mettersi limiti, ma anche quello di Mihajlovic.

Mihajlovic che domenica, non a caso, anche dopo aver trovato un successo fondamentale ha voluto punzecchiare i suoi: «Bene, ma potevamo fare meglio». L’attenzione resta alta, anche se in casa emiliana c’è qualche grattacapo di troppo per il tecnico: Santander e Skov Olsen saranno ancora out, affiancati nella lista degli indisponibili da Mbaye e- con tutta probabilità – Poli. Per la sfida di domani salgono le quotazioni di Schouten e Nico Dominguez, con un Musa Barrow affamato di minuti dopo l’ottima prestazione da subentrato (gol, assist e palo) a Genova.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy